Pizzabo diventa Hello Food e sbarca a Roma | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Pizzabo diventa Hello Food e sbarca a Roma

21 Mag 2015

La startup italiana di consegna di cibo a domicilio, recente protagonista di una exit milionaria con il gruppo tedesco Rocket Internet, cambia brand e approda nella capitale, con l’obiettivo di aprire a breve altre sedi a Genova,Torino e Napoli

Pizzabo, la startup fondata da due lucani recente protagonista di una exit milionaria con il gruppo tedesco Rocket Internet, diventa grande, si rifà il look, cambia nome in Hello Food e sbarca a Roma. È la conseguenza della exit annunciata a febbraio, che secondo quanto svelato a suo tempo da EconomyUp, sarebbe costata al gruppo tedesco 55 milioni di euro.

Qui i dettagli della clamorosa exit di Pizzabo

Oggi la piattaforma online per la prenotazione di cibo a domicilio è entrata a far parte del Global Online Takeaway Group, gruppo internazionale leader nel settore dell’home delivery food di Rocket Internet,già market leader in 71 paesi del mondo con un giro d’affari che, solo nel 2014, si èattestato intorno a un miliardo di euro. 

Nuovo nome e nuovo sito, dunque, per Pizzabo, con l’obiettivo di diventare la prima piattaforma online in Italia nel settore delle consegne di cibo a domicilio: è così che nasce HelloFood, impegnata ad ampliare la propria presenza geografica ma soprattutto la sceltagastronomica disponibile.

Dal sito www.hellofood.it si potranno infatti ordinare tutti ipiatti preferiti, dalla pizza al sushi così come primi e secondi, cucina internazionale,gelato e dolci, con un’offerta in continua espansione. Il funzionamento del sito èsemplice: basta inserire il proprio indirizzo e scegliere il locale in base alle proprieesigenze contando anche sui feedback lasciati dagli altri clienti. Grazie a HelloFood si possono evitare code al ristorante e incomprensioni sul menù, perché l’ordine è personalizzato, e problemi di resto grazie all’opzione “pagamento online”.

In seguito al rebranding, HelloFood è pronto ad aprire a Roma e ha come obiettivo a breve termine di servire le principali città italiane: le prossime tappe saranno Genova,Torino e Napoli.  

PizzaBo è stata fondata a Bologna da Christian Sarcuni, originario di Matera, dopo la laurea in Scienze di Internet all’Alma Mater a Bologna nel 2009, quando aveva 25 anni, insieme all’amico di sempre Livio Lifranchi, anche lui lucano e anche lui studente all’Alma Mater.  

L’acquisizione di Pizzabo da parte di Rocket Internet si è agganciata a una maxi operazione condotta dal gigante berlinese per diventare una delle compagnie numero uno nel settore della consegna del cibo. Rocket Internet ha infatti investito 496 milioni di euro per arrivare al 30% di Delivery Hero, la startup berlinese che si occupa di consegnare i pasti dei ristoranti a domicilio, e 130 milioni per assicurarsi il 52% di Hello Fresh, altra neoimpresa con base a Berlino attiva nel recapitare pasti e ricette. 

In merito al passaggio dal brand Pizzabo a quello HelloFood, Christian Sarcuni, amministratore delegato di HelloFood Italia e founder di Pizzabo, ha detto: “Quando siamo partiti, puntavamo a risolvere un problema semplice: trovare cibo daasporto velocemente e senza abbandonare la postazione di studio o di lavoro. Essere entrati a far parte di un grande network ci permetterà di fare quel salto di qualità cheogni fondatore auspica per la propria startup. Pizzabo è passata da 9 a 37 dipendenti in pochi mesi, dando lavoro a ragazzi con età media di 28 anni e ha aperto un nuovoheadquarter a Bologna”. 

Ora Pizzabo, alias HelloFood, è nel Global OnlineTakeaway Food insieme ad altre realtà quali Foodpanda Group, Delivery Hero Holding e La Nevera Roja. Il passaggio del marchio Pizzabo a quello di HelloFood sarà graduale per permetterealla clientela di migrare verso il nuovo sito www.hellofood.it. Si inizia con Roma che nei prossimi giorni sarà anche protagonista di una campagna di promozione: inserendo il codice HELLO al momento della prenotazione, si avrà diritto a 3 euro di sconto per ordini di almeno 12 euro. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati