Pienosole: lanciare una nuova impresa nonostante la pandemia | Economyup

MADE IN ITALY

Pienosole: lanciare una nuova impresa nonostante la pandemia



Un brand di bracciali da uomo fatti a mano, sostenibili, 100% Made in Italy: è il progetto a cui l’ex manager TIM Paolo Priolo ed Emanuela Carelli hanno lavorato negli ultimi due anni e completato durante il lockdown di primavera per arrivare sul mercato in autunno. “È stata un’esperienza emozionante”, raccontano

29 Ott 2020


Dopo oltre 10 anni nelle telco, l’ex manager di TIM Paolo Priolo ha deciso di lanciarsi in un’avventura imprenditoriale: Pienosole. Affiancato dalla moglie e Graphic Designer Emanuela Carelli, con cui già aveva fondato nel 2009 il magazine online Klat, ha cominciato a lavorare al nuovo progetto più di due anni fa.

È arrivato in piena pandemia il go-to-market della sua proposta: bracciali da uomo fatti a mano, sostenibili, 100% Made in Italy.

“È stata un’esperienza emozionante e impegnativa” racconta Priolo, Founder e Managing Director, “soprattutto durante il lockdown, quando l’Italia si era praticamente spenta e noi, tra mille difficoltà, facevamo acrobazie per portare Pienosole sul mercato.”

Pienosole, com’è nato il progetto

“Sono passati più due anni dall’idea iniziale, che però non era quella dei bracciali.” racconta Priolo, “Siamo partiti dal desiderio di creare un brand che fosse rigorosamente italiano e sostenibile, ma il primo prodotto su cui abbiamo lavorato dal punto di vista del design e del business plan è stato un costume da bagno maschile: un progetto che dopo alcuni mesi di analisi abbiamo accantonato a causa della forte stagionalità del prodotto, che rendeva tutto più complicato – accesso ai capitali, go-to-market e ritorno sull’investimento. Non era il prodotto ideale per partire.”

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

“Così abbiamo fatto alcune ricerche di mercato e abbiamo scoperto che i bracciali da uomo avevano una domanda elevata, costante, in molti Paesi del mondo. Da lì è iniziato tutto, era gennaio del 2019. Siamo andati online a giugno del 2020, quindi sono passati diciassette mesi, ma in mezzo c’è stata la pandemia, che ha rallentato significativamente il progetto. Diciamo che per passare dalla fase di ideazione al prodotto finito, pronto per il lancio, ci è voluto poco più di un anno, lavorandoci in due, io e la mia socia Emanuela Carelli, che è anche mia moglie.”

Un brand all’insegna di sostenibilità e made in Italy

I bracciali Pienosole sono fatti a mano in Italia, utilizzando materiali di prima qualità e a basso impatto ambientale, il linea con l’idea di economia circolare. Il cinturino è realizzato in pelle conciata interamente al vegetale, regolabile attraverso una fibbia in acciaio Inox, uno dei materiali più resistenti ed ecologici in commercio. Le vernici impiegate per la colorazione dei bordi dei bracciali sono a base d’acqua, ed anche le scatole in cui vengono confezionate sono create all’insegna della sostenibilità: realizzate in carta ecologica certificata FSC derivata da cellulosa riciclata e scarti del cuoio.

L’Italia vanta un patrimonio eccezionale di competenze sul fronte manifatturiero” spiega Priolo “ma i costi sono quasi sempre insostenibili per i brand che si affacciano per la prima volta sul mercato. Molti produttori, soprattutto per le fibbie e le scatole, hanno prezzi troppo alti per chi vuole partire con piccoli volumi, ed è il motivo per cui nella maggior parte dei casi conviene rivolgersi a fornitori cinesi o comunque extra-europei. Per noi però il 100% Made in Italy era un driver fondamentale, così siamo andati molto a fondo con la ricerca e alla fine siamo riusciti a trovare i fornitori giusti, in varie parti d’Italia.”

La prima collezione, lanciata a settembre in occasione della settimana della moda e in vendita solo online, propone un unico modello in 4 colori (blu, marrone, rosso, verde) che sono il riflesso di 4 luoghi speciali d’Italia: Caprera, Siena, Stromboli e Portofino