Smart Innovation Hub, 2 workshop GalaLab per innovare con le startup | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Smart Innovation Hub, 2 workshop GalaLab per innovare con le startup

09 Giu 2016

Il corporate venture accelerator del gruppo Gala (energia elettrica), in collaborazione con EconomyUp, organizza in occasione di Unirete, il 9 giugno a Roma, uno spazio di confronto sull’open innovation. Temi: lo stato dell’ecosistema startup e le possibili relazioni con le grandi imprese

L’innovazione, e in particolare l’innovazione aperta, è una necessità e un’opportunità per le imprese e per tutto il Paese. Le startup, le nuove imprese con una forte componente innovativa, sono lo strumento principale per fare open innovation, velocemente e efficacemente.

Come sta l’ecosistema italiano delle startup? Quanto è cresciuto e quanto deve ancora crescere per essere competitivo? Come e quanto le aziende consolidate stanno approfittando degli stimoli e delle proposte delle startup? Che cosa le frena ancora a intraprendere percorsi di open innovation? Sono questi i temi che animeranno Smart Innovation Hub, spazio di incontro e di confronto organizzato da Gala Lab in collaborazione con EconomyUp all’interno di Unirete, giovedì 9 giugno presso il Palazzo dei Congressi, Start Up Park in via J.F.Kennedy, 1 a Roma.

Il gruppo Gala, quarto operatore italiano nel mercato dell’energia, che fornisce energia e servizi alle imprese e alla pubblica amministrazione (oltre 1 miliardo di euro di fatturato), ha particolarmente a cuore il tema dell’open innovation. Proprio per cogliere le opportunità di innovazione che si sviluppano all’esterno dell’azienda, ha lanciato a gennaio scorso SMART IDEAS 4 SMART MANUFACTURING, una Call for Ideas mirata a promuovere l’innovazione nel settore manifatturiero, premiando e sostenendo i progetti più innovativi in ambito Smart Manufacturing.

Open innovation, Gala Lab cerca idee smart per la manifattura italiana

“L’obiettivo di questa Call for Ideas, una delle prime in Italia sul tema Smart Manufacturing – ha detto in quell’occasione Roberto Guida, Amministratore Delegato di Gala Lab – è promuovere l’innovazione nel settore manifatturiero, individuando progetti e startup innovative che propongano soluzioni in grado di aumentare la competitività e l’efficienza delle imprese manifatturiere tramite l’interconnessione e la cooperazione delle loro risorse: asset fisici, persone, informazioni”. La call si è chiusa il 29 febbraio.

Le startup selezionate hanno avuto accesso all’acceleratore aziendale, Gala Lab,  In questo video l’Ad Guida spiega come è strutturato e quali servizi sono messi a disposizione delle società prescelte nei locali messi a disposizione nel Parco Scientifico e Tecnologico di Roma. Sul progetto sono stati investiti ad oggi 5 milioni di euro, ma esiste un committment per arrivare a 15 milioni entro tre anni.


È in questo contesto che Gala ha deciso di dar vita all’incontro chiamato Smart Innovation Hub. Il 9 giugno, dalle 12 alle 13.30, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni ed esperti saranno coinvolti in un dibattito aperto, moderato da Giovanni Iozzia, direttore di EconomyUp. La struttura dell’incontro prevede un main speaker, che introdurrà i principali temi oggetto del confronto, ed un “provocatore”, che farà da controcanto proprio per far emergere criticità e opportunità del sistema italiano dell’innovazione.

Agenda

12.00 – 12.45 – Boosting Ideas

Il “fenomeno startup” può rappresentare un potente generatore di nuova occupazione e un fattore di innovazione del sistema imprenditoriale nazionale. Che cosa si è fatto e si sta facendo in Italia per far decollare le idee innovative, per farle diventare imprese capaci di crescere e di competere a livello globale? Che cosa resta da fare? 

Main speaker: Salvo Mizzi, Amministratore Delegato, Invitalia Ventures
Moderatore: Giovanni Iozzia, Direttore, EconomyUp
Provocatore: Aldo Pecora, Giornalista, StartupItalia

Discussant:

Fausto Bianchi, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori, Unindustria
Federico De Cerchio, Founder & CEO, wineOwine
Roberto Macina, Founder & CEO, Qurami
Marco Mistretta, Founder & CEO, IngDan Italia
Paolo Orneli, Responsabile Segreteria tecnica Assessore Sviluppo Economico Regione Lazio
Luca Ruggeri, Co-founder & CTO, Scuter

12.45 – 13.30 – Overcoming Barriers

Superare le barriere, andare oltre il consueto perimetro aziendale per crescere insieme. 
È il primo comandamento dell’open innovation. Come lo stanno facendo le grandi e medie imprese italiane rispetto a startup e piccole imprese innovative? Che cosa è stato fatto per incentivarle a farlo? E come potrebbero farlo meglio?

Main speaker: Andrea Rangone, CEO, Digital360
Moderatore: Giovanni Iozzia, Direttore, EconomyUp
Provocatore: Cristiano Seganfreddo, Direttore, Progetto Marzotto

Discussant:

Piero Martani, Founder & CEO, Copernico
Marco Massenzi, Responsabile Business & Innovation Development, Vitrociset
Layla Pavone, CEO Industry Innovation, Digital Magics
Raffaello Sernicola, Regional Sales Manager, Cisco
Ernesto Somma, Responsabile Ufficio Progetti Speciali, Invitalia
Filippo Tortoriello, Founder, Chairman & CEO, Gruppo Gala

Per approfondire il tema dell’open innovation, conoscerla e soprattutto capire come guidarla e trarne vantaggio, si può far riferimento all’iniziativa del Gruppo Digital360: una piattaforma che a 360° tocca tutti i temi dell’innovazione aperta.

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati