Milano, 1500 euro per chi lavora in un coworking | Economyup

Opportunità

Milano, 1500 euro per chi lavora in un coworking



Il Comune lombardo prosegue con la politica di incentivi per chi decide di lavorare negli spazi condivisi e di ripetere, come succede dal 2013, il bando per ottenere un contributo economico. La proposta è rivolta a tutti i professionisti che lavorano negli spazi certificati. C’è tempo fino al 18 maggio per partecipare

di Redazione EconomyUp

04 Mar 2015


Condividere lo spazio di lavoro con il coworking può essere una soluzione non solo per le possibilità di sinergia e di socializzazione, e per evitare quel senso di isolamento del quale molti soffrono estraniandosi dal resto del mondo e lavorando a casa propria: può essere anche positivo per il portafogli.

Il Comune di Milano ha infatti deciso di proseguire con la politica di incentivi per chi lavora nei coworking e di ripetere, come succede dal 2013, il bando per ottenere un contributo economico di 1.500 euro.

[Davide Dattoli: “Il coworking è un modello per fare sistema”]

WEBINAR
Promuovere la digitalizzazione nell'Healthcare: strumenti e network per l’innovazione
Digital Transformation
Open Innovation

Del resto, Milano e i milanesi non sono indifferenti a questo nuovo modo di lavorare: proprio in questa città, infatti, è stata aperta una delle prime sedi di Talent Garden, il più grande network di coworking a livello europeo.

La proposta è rivolta a tutti i professionisti che lavorano negli spazi certificati dal Comune di Milano, che possono partecipare al bando scaricando online i moduli di adesione e inviandoli entro le ore 12 del 18 maggio.

GUARDA L’INTERVISTA DI GIOVANNI IOZZIA A DAVIDE DATTOLI PER ECONOMYUPTV

Redazione EconomyUp