La Germania? Un paradiso per startup e venture capital | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Investimenti

La Germania? Un paradiso per startup e venture capital

di Redazione EconomyUp

30 Ott 2014

Secondo i dati del Dow Jones VentureSource, il Paese tedesco è un paradiso per startup tecnologiche sostenute da venture capital: durante il terzo trimestre 2014, sono stati registrati 1,2 miliardi di euro di investimenti su un totale europeo di 2,3 miliardi di euro

Nonostante le ultime notizie su un possibile peggioramento dell’economia tedesca, la Germania sta diventando un vero e proprio paradiso per le startup tecnologiche sostenute da venture capital. Il Paese è stato infatti, secondo i dati del Dow Jones VentureSource, la destinazione preferita in Europa per l’equity financing durante il terzo trimestre 2014, con 1,2 miliardi di euro di investimenti su un totale europeo di 2,3 miliardi di euro. Una cifra che, se confrontata con quella investita negli Stati Uniti (11 miliardi di dollari, cioè 8,6 miliardi di euro), sembra marginale, ma bisogna considerare il fatto che mentre in America gli investimenti sono calati del 24%, in Europa sono cresciuti del 3%.

A spingere la crescita delle startup tedesche è stata soprattutto l’iniezione di 350 milioni di dollari (274 milio di euro) nella berlinese Delivery Hero, un servizio di consegna di alimentari che, fin dalla fondazione nel 2011, ha raccolto diversi round di investimenti. Senza contare che due degli investitori più attivi in Europa sono tedeschi: Gruenderfonds Management GmbH, e la banca KfW Group gestiscono finanziamenti per circa 560 milioni di euro e hanno al proprio attivo 14 investimenti effettuati nel terzo trimestre.

(C.D.)

 

Redazione EconomyUp

Articoli correlati