H-Farm, in cantiere il raddoppio e una scuola per digital maker | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Protagonisti

H-Farm, in cantiere il raddoppio e una scuola per digital maker

20 Nov 2013

La settimana scorsa sono cominciati i lavori di FARM2, lunedì quelli per un nuovo centro di formazione internazionale. Nella “fattoria” creata da Riccardo Donadon c’è gran movimento. I risultati si vedranno fra fine 2014 e 2015

Una panoramica dei cantieri aperti a Ca' Tron
C’è gran movimento di gru e operai a Ca’ Tron, provincia di Treviso, dove sta il quartiere generale di H-Farm. La settimana scorsa sono cominciati i lavori del progetto chiamato in codice FARM2; lunedì 18 è stato aperto il cantiere di un altro progetto, i cui dettagli sono ancora tutti da svelare: una scuola internazionale di formazione tecnologica.

FARM2 avrà una superifice operativa di oltre 6mila metri quadrati: i primi spazi saranno pronti entro la fine del 2014 ed entro la primavera 2015 tutto dovrebbe essere pronto. Il raddoppio dell’incubatore nasce con una logica precisa e in parte diversa da quello originario: meno digital e più innovazione industriale, in stretta collaborazione con il tessuto economico del territorio. Le attività immobiliari non nono gestite direttamente da H-Farm ma fanno capo alla Ca Tron Real Estate. Nel caso di FARM2 l’investimento è di Angelo Menuzzo (Came), H-Farm è solo socio di minoranza (20%) e sarà affittuario degli spazi.

La scuola nascerà alle spalle di Digital Academy: una piattaforma di 2500 metri quadrati, con all’interno una struttura polivalente di 500, che dovrebbe ospitare corsi in lingua inglese per potenziare tutte le competenze tecniche richieste dalla digital economy. Il concept è in  corso di definizione ma quel che Donadon ha in testa è una scuola per nativi digitale che possano diventare digital maker internazionali, mettendo insieme competenze tecniche con la capacità di fare.Tutto dovrebbe essere pronto per l’anno scolastico 2014-2015, ma resta ancora da definire il partner didattico, che potrebbe anche non essere italiano.

C’è quindi gran fermento nella “fattoria” creata da Riccardo Donadon, che ha raccolto soci importanti come Renzo Rosso: si sta lavorando per individuare le linee di sviluppo del business in un mercato non certo facile per chi dovrebbe realizzare gli investimenti effettuati con la produzione e la “vendita” di start up.

 

di Giovanni Iozzia