Social commerce - Definizione | Economyup

GLOSSARIO

Social commerce – Definizione



Il social commerce è il commercio elettronico fatto attraverso l’uso dei social e la condivisione dell’esperienza con altri utenti. Qui una descrizione e le piattaforme che lo fanno

03 Giu 2021


Social commerce: l'alleanza Shopify- Ti

Il Social Commerce è un sottoinsieme del commercio elettronico che riguarda i social media. In particolare implica l’uso dei social per la compravendita online e la condivisione di questa esperienza con altri utenti.

Se confrontato con il tradizionale eCommerce, il Social Commerce non si limita alla pubblicità o alla promozione di un prodotto, ma mira a coinvolgere l’utente in tutte le fasi precedenti e successive alla vendita, dallo stimolo del bisogno, alla fidelizzazione fino alla gestione del post-vendita. L’obiettivo finale è la soddisfazione del cliente, meglio se manifestata attraverso lo stesso canale social.

Facebook è stato uno dei primi social a puntare sulla vendita online attraverso il lancio nel 2014 di Marketplace. Nello stesso ambito, va riconosciuta la crescente importanza assunta da YouTube e TikTok , soprattutto tra le nuove generazioni.

In ambito fashion, sono nate alcune piattaforme che utilizzano il social commerce per promuovere la vendita e l’acquisto di capi di abbigliamento usati. Tra queste la francese Vestiaire Collective e l’italiana (ma con sede a Londra) Depop, che a giugno 2021 è stata acquisita per oltre 1,6 miliardi di dollari dall’americana Etsy.