Eligo: come funziona il marketplace del Made in Italy che ha preso 2,1 milioni (e acquisito 2 brand) - Economyup

FASHION TECH

Eligo: come funziona il marketplace del Made in Italy che ha preso 2,1 milioni (e acquisito 2 brand)



La piattaforma fashion tech che offre prodotti Made in Italy, soprattutto abiti da uomo, con la possibilità di usufruire di un servizio di Personal Styling virtuale dedicato, ha chiuso un round in equity e effettuato due acquisizioni: il brand Meltin’pot e la società Masel, specializzata in cravatte. Qui le ragioni

13 Set 2022


La CEO di Eligo, Naomi Kohashi Catella

Il fashion tech di Eligo S.p.A. conquista un mega-finanziamento e fa acquisizioni. La PMI innovativa, fondata nel 2016 a Milano e guidata da Naomi Kohashi, ha comunicato in una nota aziendale di aver chiuso un round di finanziamento in equity da 2,1 milioni di euro e di aver effettuato due acquisizioni: il brand Meltin’pot, con l’obiettivo di rilanciare un marchio iconico del Made in Italy, e la società Masel S.r.l., fondata a Milano nel 2014 specializzata in cravatte personalizzate e accessori maschili, al fine di creare un’offerta completa nel segmento uomo.

Chi ha partecipato al round per Eligo

Il round ha visto la partecipazione di diversi attori, tra cui partner industriali attivi nel mercato del fashion, business angel e club deal; in particolare si segnala la partecipazione della holding di investimento Mazal Capital la quale, attraverso la costituzione di un apposito veicolo di club deal, Mazal Fashion S.r.l. Mazal Capital è stata affiancata, in qualità di Advisor finanziario, da Mazal Corporate Finance, riconducibile al fondatore Andrea Orsi. Al round di finanziamento hanno partecipato anche la società Gianel Shoes la quale, precedentemente alla cessione, deteneva il marchio Meltin’pot e i soci fondatori di Masel S.r.l., al fine di trasferire il proprio know-how riguardo i due brand acquisiti all’interno del Gruppo Eligo.

WHITEPAPER
Nel mondo Retail 4.0 la velocità è tutto: come stare al passo?
Retail
Software

Che cos’è Eligo

Eligo è una piattaforma fashion tech che offre prodotti Made in Italy con la possibilità di usufruire di un servizio di Personal Styling virtuale dedicato. Questo consente all’utente di essere accompagnato nella scelta di acquisto sul marketplace digitale da personal shopper dedicati. La piattaforma proprietaria E.L.S.A. (Eligo Live Shopping Assistance), basata su un’infrastruttura tecnologica integrata a supporto di un e-commerce multi-brand, mira ad offrire una customer experience coinvolgente e interattiva al cliente finale, combinando le tradizionali modalità di shopping online con uno human touch. Eligo è in grado di distribuire i prodotti offerti attraverso il marketplace in tutta Italia e nel mondo. Nel corso dell’ultimo anno la società si è ulteriormente strutturata: oggi conta oltre 12 persone, tra dipendenti e collaboratori, e prevede di proseguire la crescita con l’inserimento di nuovi talenti. Attraverso le nuove risorse finanziarie e le recenti operazioni, il management ha l’obiettivo di rilanciare il Made in Italy in chiave contemporanea.

Obiettivo: consolidarsi negli abiti da uomo e creare un polo di marchi artigianali premium

Naomi Kohashi, CEO di Eligo S.p.A., ha dichiarato: ”L’integrazione dei due nuovi brand nella realtà Eligo corrisponde a specifici obiettivi aziendali, tra cui quello di consolidare la presenza del Gruppo nel settore del menswear attraverso Masel e di rilanciare un marchio italiano molto noto come Meltin’Pot. In questo modo Eligo si configura sempre più come un polo di brand artigianali premium italiani. Grazie a questo rilevante round e alla fiducia degli investitori intendiamo sfruttare la nostra tecnologia e la community per offrire ai clienti una proposta sempre più ampia e garantire a Eligo e ai brand nuove opportunità di crescita nel mercato”.

Il rilancio del Made in Italy tramite un marketplace

L’avvento dei marketplace risulta un fattore importante nella spinta del settore del fashion: nel 2020 il fatturato dei marketplace in Italia è cresciuto del 81% rispetto agli 8 miliardi di euro del 2019, rappresentando il comparto a maggior crescita (fonte: Netcomm), seguito dal retailer online, brand owner e dalle attività di customer care. Il trend è risultato in crescita anche sul mercato europeo, dove il settore fashion ha registrato ricavi per 175 miliardi di euro nel 2021, dei quali 56 miliardi di euro attribuibili al segmento online.

“Crediamo fortemente nella crescita e sviluppo del Made in Italy e, specialmente, nel ritorno ad una produzione di capi di qualità in Italia anche per quei brand che hanno deciso di delocalizzare la produzione – spiega Gianni Casarano, Presidente del gruppo Gianel Shoes, partner industriale di Eligo –. Il mondo dell’abbigliamento sta cambiando grazie alle nuove tecnologie e l’investimento in Eligo rappresenta per noi la possibilità di allargare il perimetro d’azione e di espanderci in nuove nicchie di mercato, soprattutto utilizzando una nuova tecnologia come quella del Live Assisted Sales tramite E.L.S.A.. Grazie alle competenze acquisite dai principali player del lusso internazionali, i nostri sforzi, congiuntamente al management di Eligo, si concentreranno nel rilancio del brand Meltin’Pot, un marchio storico fondato nel 1994. L’obiettivo, attraverso la società Ellis Island Brands Group, joint venture dedicata, è quello di posizionarlo nel mondo del lusso, nell’ottica di renderlo un brand globale e non solo un marchio di prodotto.”

“Per Mazal Capital l’ingresso nel capitale di Eligo rappresenta un notevole risultato in quanto il Gruppo si configura come una realtà aziendale con potenziali di sviluppo importanti in un settore molto dinamico quale il fashion tech – dichiara Massimo Giacomino CEO di Mazal Fashion –. Ci inseriamo in un percorso di crescita rilevante per Eligo e siamo felici di affiancare il team operativo apportando sia le nostre competenze sia nuova finanza per sostenere il percorso di sviluppo del Gruppo”.