OPEN INNOVATION

FNM investe nell’accessibilità grazie a una startup: un milione per Mbility

Ferrovie Nord Milano (FNM) ha acquistato una quota del 30,77% di Mbility, che con la sua piattaforma digitale aggrega servizi di trasporto per persone fragili o con disabilità. Così spinge sul suo modello Mobility as a Community

Pubblicato il 03 Gen 2024

FNM Mbility

Ferrovie Nord Milano (FNM) punta a una mobilità più sostenibile e accessibile grazie a una startup: ha investito un milione di euro per acquisire una quota del 30,77% di Mbility. Attraverso la sua piattaforma digitale proprietaria, Mbility facilita la reperibilità e incrementa l’offerta di servizi di trasporto, anche accompagnato, per persone fragili o con disabilità.

Mbility, la startup per la mobilità accessibile

Fondata nel 2020 a Milano, Mbility ha avviato la propria operatività nel 2023 a Milano e in Lombardia, con l’obiettivo di estendere l’attività in ambito nazionale, con focus sulle principali città.

In ragione della frammentazione degli operatori, della scarsa digitalizzazione e delle importanti previsioni di crescita del mercato di riferimento per via del costante invecchiamento della popolazione, presenta interessanti prospettive di sviluppo operando come aggregatore di sistema attraverso una piattaforma digitale abilitante per tutti i gestori di trasporto attrezzato e sanitario.

Perché FNM investe in Mbility

FNM è il principale Gruppo integrato nella mobilità sostenibile in Lombardia e il primo polo in Italia che unisce la gestione delle infrastrutture ferroviarie alla mobilità su gomma e alla gestione delle infrastrutture autostradali con l’obiettivo di proporre un modello innovativo di governo della domanda e dell’offerta di mobilità improntato alla ottimizzazione dei flussi e alla sostenibilità ambientale ed economica. È uno dei principali investitori non statali italiani del settore.

L’investimento in Mbility è coerente con il piano strategico 2021-2025 di FNM in quanto permette da subito di disporre di un servizio basato su una piattaforma già lanciata e accordi siglati con operatori del settore, in grado di servire a tendere una comunità ampia e in costante crescita in logica MaaC (Mobility as a Community).

Ulteriori sinergie potrebbero derivare dall’opportunità di integrazione e complementarità con altre società del gruppo tra cui Busforfun.com entrata a novembre 2020 nell’orbita del gruppo che controlla, tra l’altro, Trenord e la società delle tangenziali di Milano MilanoSerravalle-MilanoTangenziali, E-Vai e Fnmpay.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

E
Redazione EconomyUp
email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 2