FlixMobility, star della mobilità innovativa, acquisisce gli storici autobus Greyhound - Economyup

MOBILITÀ SOSTENIBILE

FlixMobility, star della mobilità innovativa, acquisisce gli storici autobus Greyhound



L’unicorno europeo molto attivo negli Usa ha acquisito dalla britannica FirstGroup la società fondata nel 1924. Un simbolo dell’America “on the road” che consente alla startup di ampliare i propri collegamenti, tenendo fede all’impegno per un trasporto sostenibile

21 Ott 2021


Una star europea della mobilità innovativa, FlixMobility, acquisisce uno storico marchio statunitense, Greyhound. La società fondata in Germania nel 2011, che sta dietro ai marchi FlixBusFlixTrain e FlixCar e che è oggi uno dei principali unicorni europei (le startup con un giro d’affari sopra il miliardo), ha annunciato l’acquisizione da FirstGroup del principale operatore di trasporto in autobus a lunga percorrenza degli Stati Uniti.

Come si legge in un comunicato diffuso dalle due aziende, FirstGroup, la società britannica che dal 2017 controlla Greyhound, ha raggiunto un accordo con Neptune Holding Inc. (società controllata al 100% da FlixMobility) per vendere Greyhound Lines, Inc., l’attività operativa di Greyhound statunitense (compresa la sua flotta di veicoli, i marchi e  altre attività e passività) per un valore aziendale di circa $ 46 milioni più un corrispettivo differito incondizionato di $ 32 milioni con un tasso di interesse del 5% all’anno.

Flixmobility: autobus e treni per spostarsi in modo economico e sostenibile

FlixMobility è un giovane operatore della mobilità che punta ad offrire un’alternativa di viaggio economica, innovativa e sostenibile per mezzo dei brand FlixBus e FlixTrain. La società ha istituito il network di autobus intercity più esteso al mondo, a cui si sono aggiunti la rete di FlixTrain nel 2018 e progetti pilota per la sperimentazione dei primi autobus a lunga percorrenza interamente elettrici in Germania e in Francia. Nel 2018, FlixMobility ha lanciato l’offerta di FlixBus anche negli Stati Uniti.

WHITEPAPER
Mobility Manager: chi è, che cosa fa in azienda, le competenze e perché è diventato obbligatorio
Smart Mobility
Sviluppo Sostenibile

In tutta Europa e negli Stati Uniti, Il team FlixMobility è responsabile della pianificazione della rete, del servizio clienti, della gestione qualità, del marketing, delle vendite, delle strategie di prezzo e del business development. FlixBus si avvale della collaborazione con un numero di aziende partner locali, in genere PMI familiari con una lunga tradizione alle spalle, responsabili del servizio operativo e della flotta, mentre FlixTrain collabora con le aziende del trasporto su ferro.

Il network globale di FlixBus comprende più di 2.500 destinazioni in 36 Paesi oltre agli Stati Uniti, per un totale di 400.000 collegamenti giornalieri.

Che cosa fa Greyhound

Greyhound Lines è un pezzo di storia americana. Fondata nel lontano 1914 da un emigrato svedese di 27 anni, Carl Wickman, già licenziato dalla società mineraria dove lavorava come picconatore e poi fallimentare venditore di automobili (ma fece fortuna proprio quando ebbe l’idea di proporre un servizio di navetta con le auto invendute), Greyhound è il simbolo di un Paese e della sua popolazione. Sui suoi autobus ha viaggiato la più varia umanità, dagli emigranti ai viaggiatori “low cost”, dagli studenti agli hippies “on the road”. Dall’ottobre 2007 la storica azienda di trasporto passeggeri statunitense che collega su gomma numerose destinazioni attraverso il Nordamerica è diventata una filiale della compagnia di trasporti britannica FirstGroup, ma continua ad avere sede a Dallas, in Texas, dove c’è la sede principale dal 1987.

Viaggiare con Greyhound è, nella maggior parte dei casi, più economico che viaggiare in aereo. D’altro canto, per raggiungere la destinazione desiderata può volerci anche più di un giorno, mentre in aereo la stessa tratta viene coperta in poche ore.

Attualmente Greyhound collega circa 2.400 destinazioni nell’America Settentrionale, per un totale di quasi 16 milioni di passeggeri all’anno.

Perché Flixmobility ha acquisito Greyhound

Gli autobus a lunga percorrenza rappresentano una soluzione cruciale nell’ottica di una rivoluzione sostenibile della mobilità in tutto il mondo, grazie all’eccellente performance in termini di emissioni di CO2. Il recente round di finanziamento chiuso con successo da FlixMobility, si legge in un comunicato aziendale, è un chiaro segno del suo impegno per un futuro più green.

Inoltre l’acquisizione permette a Flixmobility un’ulteriore espansione in territorio statunitense. FlixBus ha fatto il proprio esordio negli Stati Uniti nel 2018 collegando varie destinazioni nella regione sud-occidentale del Paese, tra cui Los Angeles, Las Vegas e Phoenix. Da allora, la compagnia ha continuato a estendere il proprio servizio per facilitare in modo sempre maggiore gli spostamenti fra il Sud-Ovest, il Sud, il Nord-Est e il Nord-Ovest Pacifico.

“Sempre più persone, in Nord America, sono alla ricerca di soluzioni di mobilità economiche, smart e sostenibili. Un’offerta efficace in questo senso consentirà di sottrarre sempre più persone al trasporto privato, a vantaggio di una mobilità intercity collettiva e green. Insieme, FlixBus e Greyhound daranno seguito a questa domanda. Dopo aver affrontato con determinazione le sfide imposte dall’emergenza sanitaria, continueremo a replicare il successo che ad oggi abbiamo già ottenuto in 37 Paesi grazie al nostro approccio innovativo e focalizzato sul passeggero”, ha dichiarato André Schwämmlein, Fondatore e Amministratore Delegato di FlixMobility.

“La continua espansione del nostro network per mezzo di collaborazioni e acquisizioni è sempre stata parte integrante della nostra strategia globale di crescita. L’acquisizione di Greyhound rappresenta un importante passo avanti in tal senso, e rafforza la posizione di FlixBus sul mercato statunitense. I team di FlixBus e Greyhound convididono l’obiettivo di offrire a chiunque forme di mobilità economiche e sostenibili”, ha commentato Jochen Engert, Fondatore e Amministratore Delegato di FlixMobility

“La vendita di Greyhound a FlixMobility rientra nella nostra strategia di razionalizzazione del portafoglio per riportare il focus di FirstGroup sui servizi di trasporto pubblico in Regno Unito. La forza di Greyhound è rappresentata dalle sue persone, che vorrei ringraziare per il loro instancabile impegno nei confronti dei passeggeri e delle comunità. Sono fiducioso che, come parte di FlixMobility, Greyhound abbia ottime prospettive di continuare a crescere e portare avanti il suo servizio per molti anni” ha dichiarato David Martin, Executive Chairman di FirstGroup plc.