Un bot scriverà 30.000 notizie al mese per un'agenzia di stampa inglese | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ACCADRÀ DOMANI

Un bot scriverà 30.000 notizie al mese per un’agenzia di stampa inglese

di Cristina Pozzi

10 Lug 2017

La Press Association utilizzerà un software in grado di costruire una notizia e impacchettarla grazie a un template. L’iniziativa è stata finanziata da Google con 706.000 euro. Sarà un incentivo per incrementare la qualità degli elaborati scritti da esseri umani

LA NOTIZIA

I lettori inglesi leggeranno oltre 30.000 storie al mese scritte da un bot: un software in grado di costruire una notizia e impacchettarla grazie a un bel template, pescando direttamente da un database del governo.

Se ne occuperà la Press Association, media provider e agenzia di stampa nazionale inglese e irlandese, grazie a un finanziamento assegnato da Google del valore di 706.000 euro.

 

PERCHÉ È IMPORTANTE

Sono sempre di più i lavori considerati “ripetitivi” che possono essere sostituiti da un software di intelligenza artificiale. Un investimento come quello fatto da Google con la Press Association darà certamente una spinta importante alle applicazioni nel settore della stampa.

Sicuramente è una spinta per aumentare sempre di più il livello e la qualità degli elaborati scritti da esseri umani, differenziando così il lavoro ripetitivo che può essere fatto da un bot da quello di approfondimento più adatto agli esseri umani.

Cristina PozziImpactscool

Guarda anche il Tedx di Cristina su Impactscool

www.cristinapozzi.com

  • 249 Share
Cristina Pozzi

Co-founder e Amministratore Delegato di Impactscool. Speaker, Advisor e Angel Investor. In passato è stata co-fondatore e Direttore Generale di Wish Days

Articoli correlati