VIDEO – Italcementi ai tedeschi: un bene o un male? | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VIDEO – Italcementi ai tedeschi: un bene o un male?

29 Lug 2015

Un’operazione razionale da valutare positivamente anche dal punto di vista delle sinergie, dice Paolo Morosetti, professore all’Università Bocconi. Ma un altro grande gruppo italiano finisce in mano straniera. Perché non è accaduto il contrario?

Un altro gruppo italiano finisce in mano straniera: Heildelberg acquisisce Italcementi, comprando il 45% del pacchetto azionario. Strategicamente, si tratta di un’operazione razionale, il settore è in corso di concentrazione, ed è da valutare positivamente anche dal punto di vista delle sinergie.  Lo spiega in questo video Paolo Morosetti, Cattedra AIdAF-EY di Strategia delle aziende familiari in memoria di Alberto Falck all’Università Bocconi di Milano, che analizza anche la notizia dal punto di vista della proprietà.

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati