Perché dovremmo capire tutti la nuova lingua del digitale: il coding come l’inglese - Economyup

LA PROPOSTA

Perché dovremmo capire tutti la nuova lingua del digitale: il coding come l’inglese



Comprendere le logiche e le applicazioni del coding è un requisito chiave per il business di domani. Non significa certo che dovremo tutti scrivere linee di codice ma dovremo capire tutti la nuova lingua e le sue implicazioni. Come accade oggi con l’inglese

di Gabriele Benedetto, CEO Telepass

08 Ott 2021


Photo by Markus Spiske on Unsplash

Quanti di voi capiscono questa lingua? Parlo di quella che vedete nell’immagine sopra il titolo: righe di codice, la nuova lingua che oggi nella maggior parte delle aziende è nelle mani di specialisti che guardiamo quasi come il protagonista del film di fantascienza “Matrix” del lontano 1999.

Ho posto questa domanda alla platea del recente EY #DigitalSummit e la pongo adesso a tutti, manager, imprenditori. Comprendere le logiche e le applicazioni della lingua del software, del coding, è un requisito chiave per donne e uomini del business di domani.

Il digitale ha travolto tutti i modelli d business, anche la mobilità in cui noi operiamo da oltre 30 anni è stata fortemente impattata: il modo in cui ci muoviamo oggi è ancora più digitale, tutte le richieste partono da un device e poi ci sono i gestori delle infrastrutture che offrono i propri servizi, dal car sharing alle ricariche elettriche, alle biciclette, i monopattini. Quello che abbiamo fatto con il digitale è unire tutta questa offerta di nuova mobilità in un’unica piattaforma in cui un utente semplicemente con una app, una macchina, un Telepass o Bluetooth, può usufruire in modo semplice di tutti i servizi. Come possiamo pensare di non conoscere e comprendere la lingua del digitale?

Non voglio ovviamente sostenere che dovremmo essere in grado tutti di scrivere linee di codice. Per questo ci sono giovani sviluppatori bravi, come i ragazzi della nostra Telepass Digital. Sto semplicemente dicendo che questa è una competenza che diventerà e dovrà diventare sempre più diffusa, nelle aziende e non solo. E provo anche a spiegare perché.

Faccio un esempio che mi riguarda personalmente: capisco e leggo lo spagnolo ma – non praticandolo – non sono in grado di parlarlo o scriverlo perfettamente. Però lo capisco!

Il messaggio per tutti, a partire da me, è che per guidare l’innovazione del futuro non possiamo prescindere dal “masticare” la nuova lingua delle tecnologie digitali. Come imprenditori e manager dobbiamo avere la stessa determinazione con cui, oggi, richiediamo alle nostre persone di conoscere perfettamente la lingua inglese.

Nel business e nel lavoro per parlare tutti la stessa lingua, dobbiamo imparare a capirle tutte le lingue, compresa quella del coding, perché in tutte le aziende tecnologiche oggi è già un linguaggio universale. E nel futuro prossimo tutte le aziende non potranno non essere imprese tecnologiche.

Gabriele Benedetto, CEO Telepass