Open innovation per la sostenibilità: perché Italgas ha scelto la startup americana Picarro - Economyup

DECARBONIZZAZIONE

Open innovation per la sostenibilità: perché Italgas ha scelto la startup americana Picarro



Italgas ha acquisito per 15 milioni di dollari una partecipazione della startup americana Picarro, specializzata in tecnologie per il monitoraggio delle emissioni. “Così potremo supportare in maniera ancora più determinante il percorso di decarbonizzazione del nostro settore” dice il CEO Paolo Gallo

18 Mar 2022


A inizio marzo, Italgas – il primo operatore in Italia nella distribuzione del gas e uno dei maggiori in Europa – ha acquisito una partecipazione della startup americana Picarro, specializzata in tecnologie per il monitoraggio delle emissioni.

Un’operazione che ha comportato un investimento di 15 milioni di dollari e l’ingresso nel Consiglio di Amministrazione di Picarro di Paolo Gallo, Ceo Italgas, come unico partner industriale

Con oltre 180 anni di storia alle spalle, da diversi anni Italgas è impegnata in un percorso di trasformazione digitale che coinvolge tutte le aree dell’azienda, attraverso una strategia di open innovation. La sostenibilità è uno dei capisaldi del suo percorso, e la tecnologia specializzata di Picarro sarà uno strumento prezioso per il suo impegno nella transizione energetica.

Picarro, la tecnologia per monitorare le emissioni di gas

Nata in Silicon Valley, Picarro è una startup tecnologica specializzata nella sensoristica applicata al monitoraggio delle reti di distribuzione del gas, con tecnologie di rilevazione estremamente sensibili che trovano applicazioni nei settori energia, industriale e scientifico.

CAll4projectS
Call4Projects: presenta il tuo progetto o idea imprenditoriale e ripensa il futuro del lavoro
Digital Transformation
Open Innovation

Attraverso la tecnologia Crds (Cavity Ring-Down Spectroscopy), una metodologia brevettata di rilevamento avanzato delle perdite e quantificazione delle emissioni e la sua piattaforma di analisi software, Picarro consente agli operatori di ridurre le emissioni e migliorare la sicurezza delle loro infrastrutture.

Il percorso di open innovation di Italgas

Da anni Italgas è impegnata nella trasformazione digitale e nella diffusione di una cultura digitale all’interno dell’azienda.

Nel 2018 ha inaugurato la Digital Factory Italgas,  fabbrica di idee e soluzioni innovative e motore della sua trasformazione digitale, dove attraverso metodologie Agile e Design Thinking vengono progettate e realizzate tecnologie proprietarie all’avanguardia per digitalizzare i processi e migliorare le attività operative e di gestione della rete e della qualità del servizio.

A giugno 2021 la società ha annunciato l’investimento di 420,4 milioni di euro (+14,1% rispetto al primo semestre 2020) per perseguire gli obiettivi trasformazione digitale, estensione e repurposing delle reti al fine di abilitarle a distribuire gas rinnovabili, come biometano, idrogeno verde e metano sintetico.

La sua corsa verso un modello sempre più sostenibile, in linea con gli obiettivi Ue al 2050 “net carbon zero”, avviene anche grazie all’open innovation.

Nel 2020 ha avviato il programma “Ideas 4 Italgas”, con una call for startup lanciata assieme a I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, per individuare soluzioni tecnologiche a tema efficienza e della sostenibilità.

“Il ricorso all’open innovation,” commenta Paolo Gallo, CEO di Italgas, “è per noi una soluzione naturale, vista l‘importante trasformazione digitale che stiamo realizzando in azienda. Abbiamo cominciato nel 2018 integrando nei nostri sistemi la più avanzata tecnologia nel campo del monitoraggio delle reti. Da allora abbiamo iniziato un percorso fatto di ininterrotta ricerca di tecnologie innovative.”

Digital360 Awards 2021, NetApp accompagna Italgas nella trasformazione digitale

Rientra in questo percorso la scelta di Picarro.

Italgas e Picarro insieme per la sostenibilità

Già nel 2019, Italgas aveva stretto una partnership con Picarro per l’utilizzo in Europa della sua tecnologia. La partecipazione nel capitale della startup è un nuovo passo in questa strategia.

“Picarro ha costruito una piattaforma di analisi del metano leader del settore, permettendo a Italgas, così come alle principali società di servizi del gas del mondo, di evolvere le infrastrutture del gas verso un futuro più sostenibile”, spiega Gallo.  “Per la prima volta, grazie alla tecnologia Picarro, è possibile quantificare l’effettiva impronta di carbonio e localizzare efficacemente le emissioni fuggitive”.

La presenza di Italgas nell’azionariato di Picarro come unico partner industriale (gli altri soci sono i fondatori e fondi di venture capital), permetterà alla società di contribuire allo sviluppo della soluzione tecnologica per la misurazione delle emissioni fuggitive di metano, ormai al centro degli obiettivi europei per la decarbonizzazione.

Italgas prevede di ridurre del 30% al 2027 le emissioni climalteranti, anche grazie all’impiego sempre più capillare della tecnologia Picarro, che ha già mostrato significativi vantaggi in termini di rapidità di esecuzione delle attività di monitoraggio, di accuratezza nelle rilevazioni e di ampiezza delle aree sottoposte a controllo.

Con il rafforzamento di questa partnership, Italgas conferma il proprio impegno alla riduzione delle emissioni fuggitive di metano anche promuovendo la diffusione della tecnologia Crds sviluppata da Picarro.

“L’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale sono i principali abilitatori del nostro percorso di crescita e di decarbonizzazione dell’economia”, commenta Gallo. “Con questa operazione rafforziamo una partnership strategica che negli ultimi anni ci ha permesso di rendere più efficace ed efficiente l’attività di monitoraggio dei nostri 74 mila chilometri di reti in Italia. Con Picarro potremo supportare in maniera ancora più determinante il percorso di decarbonizzazione del nostro settore, attraverso la misurazione e, quindi, la riduzione delle emissioni climalteranti, in linea con gli obiettivi fissati dall’Ue.”