Open innovation: dottori.it acquisisce la maggioranza di Appocrate (prenotazioni di vaccini) - Economyup

SANITÀ DIGITALE

Open innovation: dottori.it acquisisce la maggioranza di Appocrate (prenotazioni di vaccini)



Grazie a questa operazione, Il motore di ricerca dottori.it, che raccoglie e fornisce le informazioni su medici e specialisti, potrà utilizzare la piattaforma di Appocrate, Prenoting, che ha già gestito circa 15.000 prenotazioni di vaccini e 50.000 prenotazioni di prelievi per test sierologici

23 Lug 2021


Angelamaria Avino, Amministratore Delegato di dottori.it

dottori.it mette in pratica l’open innovation attraverso un’acquisizione che consentirà alla società di potenziare il settore delle prenotazioni, anche quelle relative a vaccini e test sierologici.

Il motore di ricerca che raccoglie e fornisce le informazioni su medici e specialisti ha annunciato l’acquisizione della maggioranza del capitale di Appocrate, impresa innovativa che progetta e realizza soluzioni digitali per strutture sanitarie di medie e grandi dimensioni.

Come è nato dottori.it

Sulla base dei modelli di successo diffusi all’estero, dottori.it, nato nel 2013, offre ai suoi utenti uno strumento per la ricerca del miglior medico, con la possibilità di prenotare la propria visita online, 24 ore su 24, senza perdere tempo in coda agli sportelli o al telefono. Attivo in tutta Italia, il sito e app conta 30.000 agende di medici specialisti, che grazie al portale e all’app possono snellire e modernizzare il loro rapporto con i pazienti e gestire in modo semplice e veloce i propri appuntamenti.

WEBINAR
19 Ottobre 2021 - 17:00
Business of Experience! Tecnologie e creatività: il mix per esperienze vincenti
Big Data
CRM

Che cos’è Appocrate

Appocrate ha sviluppato la piattaforma Prenoting, utilizzata per la prima volta nel 2015 dalla Fondazione Poliambulanza di Brescia, dove ha sede l’azienda, che oggi è utilizzata da più di 450.000 utenti. E’ presente anche a Milano, Torino, Roma, Bari e Pescara e conta di raddoppiare il numero di strutture nel prossimo anno. Il team di Appocrate offre ai propri clienti anche l’attività di comunicazione e marketing, la presenza sui canali social e lo sviluppo del sito web.

Come funziona Prenoting

Grazie al progetto Prenoting, piattaforma web e app flessibile di prenotazione delle prestazioni sanitarie online via web, App e Totem, Appocrate ha già gestito circa 15.000 prenotazioni vaccini e 50.000 prenotazioni prelievi per test sierologici, facilitando così l’esperienza di visita per i pazienti. La piattaforma è adattabile ai sistemi gestionali di ogni ospedale ed è in grado di interfacciarsi direttamente con le agende di prenotazione e di esporre al pubblico disponibilità e prezzi degli esami.

Già in uso presso il Policlinico Gemelli di Roma, il CDI (Centro Diagnostico) di Milano, la Poliambulanza di Brescia e altre aziende ospedaliere a Bari, Pescara e Chieti, la piattaforma è stata recentemente adottata da ASST Spedali Civili e Apindustria Brescia per gestire la prenotazione dei vaccini in occasione della campagna di vaccinazione nazionale promossa durante il Covid19. In questo contesto, Dottori.it si pone come player di riferimento estendendo l’uso del software Prenoting a tutto il territorio nazionale.

Perché dottori.it acquisisce Appocrate

Ad oggi dottori.it ha nel proprio database circa 25.000 medici e 700 strutture sanitarie prenotabili dall’utente tramite il motore di ricerca. Con l’acquisizione di Appocrate e la conseguente gestione diretta di Prenoting, Dottori.it si propone come operatore in grado di centralizzare le prenotazioni vaccinali online su tutto il territorio nazionale e supererà quest’anno 1.5 milioni di prenotazioni gestite.  L’obiettivo al 2023 è puntare a raggiungere un volume di affari gestito per circa 500 milioni di euro (considerando il prezzo medio delle prestazioni attuale e i trend di crescita dei visitatori al sito).

Angelamaria Avino, Amministratore Delegato di dottori.it, dichiara “L’effetto Macron e l’ipotesi Green Pass in Italia ha generato effetti importanti anche nel nostro Paese, facendo registrare una forte impennata delle richieste di vaccinazione. Con questa acquisizione, dottori.it si prepara a rendere accessibile agli utenti di tutta Italia, attraverso la piattaforma Prenoting, anche ospedali e cliniche con un prodotto B2B solido e di altissima qualità già utilizzato da alcune delle principali strutture sanitarie d’Italia.  Unitamente agli oltre un milione di prenotazioni di pazienti entro fine anno gestiti dal solo Appocrate, possiamo affermare che entro il 2023 cliniche e ospedali rappresenteranno circa il 25% del volume di business e il numero di prenotazioni gestite dalla piattaforma si quintuplicheranno”.

A livello finanziario, dottori.it ha chiuso l’esercizio 2020 con un fatturato pari a 3,5 milioni di euro, in crescita del +35% rispetto al 2019, e punta a 5 milioni di euro nel 2021, forte di nuove evoluzioni di prodotto.

L’organizzazione di dottori.it permetterà di accelerare la diffusione del prodotto Prenoting su tutti i potenziali clienti mentre il portale rappresenterà un ulteriore canale di accesso per il cittadino per poter fruire dei servizi dell’ospedale: dalla prenotazione della prestazione, al pagamento e check-in, al ritiro referti e visualizzazione della propria cartella clinica.

Rafforzando la propria offerta di servizi ai pazienti, dottori.it si fa dunque promotore di una gamma di soluzioni digitali e consolida la propria posizione sul mercato, accelerando il processo di digitalizzazione della sanità e coinvolgendo gli stakeholders di tutte le dimensioni.