L’innovazione di SILEA per l’economia circolare - Economyup

STARTUP INTELLIGENCE

L’innovazione digitale come leva per lo sviluppo dell’economia circolare: l’esperienza di SILEA



I pilastri del piano triennale della Società Intercomunale Lecchese per l’Ecologia e l’Ambiente (SILEA) sono innovazione digitale, economia circolare, servizi sul territorio. Per valorizzare tecnologie e dati è stata istituita la figura del Chief Innovation Officer

di Filippo Frangi

21 Ott 2022


SILEA (Società Intercomunale Lecchese per l’Ecologia e l’Ambiente) è una società fondata nel 1995 e interamente pubblica, partecipata da 87 Comuni, che si colloca tra i principali operatori del ciclo integrato dei rifiuti e dell’economia circolare della Lombardia. In particolare l’azienda si occupa delle attività di raccolta differenziata e di igiene urbana nella provincia di Lecco e in altri comuni delle province di Como e Bergamo, e della gestione di impianti per la selezione e il riciclo dei rifiuti, la trasformazione della frazione organica e la produzione di energia elettrica, offrendo i servizi ad un bacino di oltre 1,2 milioni di abitanti.

La sostenibilità – ambientale, sociale ed economica – rappresenta un fattore distintivo di SILEA. Questa spinta non emerge solamente in relazione alle attività di business, ma anche nella volontà di giocare un ruolo da protagonista nello sviluppo di approcci sostenibili e di economia circolare con tutte le categorie di stakeholder con cui l’azienda si interfaccia: Comuni soci, cittadini, dipendenti e partner commerciali.

Per perseguire questi obiettivi SILEA ha deciso di puntare sull’innovazione, in particolare quella digitale, come fattore di successo, avviando un percorso mirato alla definizione di nuovi approcci aziendali innovativi e tecnologici. Questa visione è evidente anche nel Piano Industriale per il triennio 2021-2024, che si basa su tre pilastri: economia circolare, servizi sul territorio e trasformazione digitale. In questo processo di evoluzione l’azienda ha inoltre deciso di prendere parte alla nona edizione dell’Osservatorio Startup Intelligence del Politecnico di Milano, avviato a ottobre 2022, che rappresenterà uno degli strumenti di valorizzazione e diffusione presso la popolazione aziendale di nuove opportunità di innovazione.

SILEA intende sfruttare la tecnologia digitale e la gestione integrata dei dati per ripensare e innovare i procedimenti aziendali e i servizi offerti, adeguandosi ai nuovi scenari di mercato e alle esigenze dei propri stakeholder: sviluppare processi di innovazione e trasformazione digitale rappresenta un elemento differenziante per raggiungere gli obiettivi prefissati e garantire standard qualitativi sempre più elevati nei servizi erogati a Comuni e cittadini. Con tali finalità è stata definita all’interno dell’organizzazione una nuova figura di Chief Innovation Officer, che ha il compito di esplorare nuove opportunità e sperimentare metodologie innovative.

Tra le principali priorità di sviluppo digitale e tecnologico su cui la società si sta focalizzando spiccano la transizione a sistemi Cloud e il filone di Industria 4.0, in particolare per quanto riguarda soluzioni di tracciabilità e di organizzazione e monitoraggio dei servizi ai cittadini. La trasformazione digitale è dunque per SILEA uno dei principali ambiti di intervento per sviluppare e per concretizzare progetti e strategie di economia circolare.

 

Filippo Frangi

Analyst presso Osservatori Digital Innovation