L’Idea Garage di Seedble, un modello di Innovation Lab

INNOVAZIONE INTERNA

L’Idea Garage di Seedble, un modello di Innovation Lab



Con Innovation Lab si intende uno “spazio sicuro” in cui i dipendenti sono stimolati a proporre spunti o idee di business, in un’ottica di innovazione co-creata e partecipata all’interno dell’azienda. Un esempio è l’Idea Garage di Seedble: ecco come funziona e i risultati

di Maura Valentini

15 Nov 2021


L’innovazione è un viaggio continuo. Per essere davvero a prova di futuro, un’azienda ha bisogno di essere in grado di evolvere, rinnovarsi e riadattarsi senza sosta: un processo che può contare su diversi strumenti ma che deve partire dall’interno entrando a far parte della cultura aziendale.

Avere una solida cultura dell’innovazione significa valorizzare le persone e le loro idee, creando un ambiente di crescita e miglioramento che porta, in cambio, alla crescita e al miglioramento dell’azienda stessa. Ma come si “alimenta” una cultura dell’innovazione?

Uno strumento prezioso è l’Innovation Lab: un “laboratorio dell’innovazione” all’interno dell’azienda concepito per stimolare nuove idee. Come strutturarlo? Non c’è un modo univoco.

Seedble, PMI innovativa che lavora con le aziende per disegnare i percorsi di innovazione più adatti ai loro bisogni, ha scelto per esempio la formula dell’ Idea Garage: un laboratorio di idee che sfida periodicamente i membri del team a proporre nuove idee di business che vengono, poi, scremate e progressivamente selezionate nell’ambito di un processo di valutazione interna che condurrà alcune di esse alla fase del pitch e solo una, infine, alla prototipazione.

Che cos’è un Innovation Lab

L’Innovation Lab è uno strumento che nasce per supportare l’imprenditorialità. Si tratta di uno “spazio sicuro” concepito per promuovere un modello di innovazione co-creata e partecipata da tutti all’interno dell’azienda, in cui i dipendenti sono stimolati a proporre spunti o idee di business.

Grazie a un team sempre attivo che mette a disposizione le proprie competenze, questi spunti hanno la possibilità di concretizzarsi in progetti che possono essere coltivati con il supporto dell’azienda, fino in alcuni casa a trasformarsi in vere e proprie startup.

Come l’Innovation Lab supporta la cultura dell’innovazione

Alla base di un Innovation Lab c’è la consapevolezza che l’innovazione nasce dalle persone. E non da pochi visionari ai vertici di un organigramma, ma da uno sforzo condiviso.

Per stare al passo in un mondo in piena trasformazione digitale, che cambia e si reinventa sempre più precipitosamente, le organizzazioni si stanno evolvendo da sistemi rigidi e gerarchici a modelli più fluidi e partecipati. Questo processo comincia dalla cultura aziendale.

“Quello che è indispensabile è creare quella cultura aziendale in grado di allineare tutti sulla stessa linea di pensiero, che deve essere aperta all’innovazione e al cambiamento” sottolinea Andrea Solimene, co-founder di Seedble.

È qui il valore di un laboratorio di innovazione, capace di coltivare una cultura che faccia crescere le persone in azienda, ingaggiandole e facendole sentire libere di esprimere le proprie idee.

“Bisogna stimolare le persone e creare del terreno fertile sul quale dare la possibilità di potersi esprimere senza vincoli e obblighi”, spiega Solimene.

In questo modo, l’azienda impara a vedere le proprie persone non solo come dipendenti ma come potenziali imprenditori, fornendo loro l’ambiente e gli strumenti necessari a valorizzarne il contributo innovativo.

Dentro un laboratorio d’innovazione: l’Idea Garage di Seedble

Un esempio di come sfruttare il potenziale di un Innovation Lab è l’Idea Garage di Seedble. Uberto Saltarelli, responsabile del progetto in Seedble, lo definisce come “un laboratorio di idee, un percorso guidato all’interno di un’organizzazione, che fa leva sull’intrapreneurship stimolando la generazione di nuove idee di business che vengono supportate, condivise e selezionate da tutto il team.”

L’Idea Garage è stato lanciato da circa un anno, ha già concluso due edizioni, e continua a lavorare sulle prossime.

Come funziona l’Idea Garage

Ogni mese l’Idea Garage raccoglie all’interno del team Seedble proposte e idee, non necessariamente progetti di business ma anche solo semplici intuizioni. Queste idee – condivise anonimamente per evitare condizionamenti nella valutazione – vengono sottoposte a due fasi di votazione interne: la prima finalizzata a scremare le idee sulla base della loro pura attrattività (in questa fase l’idea è espressa solo in nuce, quasi come un appunto su un block notes); la seconda, più tecnica, finalizzata a mandare avanti quelle idee con un effettivo potenziale di mercato e con requisiti di sostenibilità economica e fattibilità (in questa fase, infatti, le idee che hanno superato la prima votazione vengono arricchite con dettagli relativi, ad esempio, alla value proposition e al modello di business).

Al termine di questo processo di votazione interna, le 3 migliori idee sono invitate a sfidarsi durante un pitch day, in occasione del quale i membri del team che le hanno proposte dovranno esercitare le proprie capacità oratorie e misurarsi con la sfida di convincere una platea di potenziali investitori in soli 5 minuti.

Sì perché quello dell’Idea Garage non è un esercizio fine a sé stesso: l’idea premiata al pitch day riceve un budget per la realizzazione di un prototipo nei successivi tre mesi, nonché l’allocazione di alcune ore lavoro degli altri membri del team Seedble (ad esempio, del team marketing per la strategia di go-to market o del team admin per gli aspetti finanziari e amministrativi) .

I risultati? Stando alle parole di Saltarelli “Le prime due edizioni dell’Idea Garage hanno dato risultati non solo in termini di quantità e qualità delle idee proposte, ma anche a livello di employee engagement, vedendo la partecipazione attiva e il coinvolgimento di tutto il team in tutte le fasi dell’innovation lab.”

Nella seconda edizione, ad esempio, è stato selezionato un progetto di business che fa leva sulle nuove opportunità di mercato legate all’avvento dello smart working e, più in generale, delle nuove modalità di lavoro. Attualmente il progetto è in fase di prototipazione e punta ad essere lanciato entro la fine del 2021 con un primo test che determinerà se i dati e le intuizioni del team sono state corrette.

Come creare il proprio Innovation Lab e stimolare la cultura dell’innovazione

La cultura dell’innovazione in azienda non si improvvisa e un Innovation Lab, per quanto efficace nello stimolare l’intrapreneurship del personale, è una condizione necessaria ma non sufficiente. Al lancio di un laboratorio di idee interno, infatti, va sempre affiancato un percorso volto a ridefinire la cultura organizzativa e a cambiare progressivamente il mindset delle persone, a partire dal management.

Se pensi di essere pronto a intraprendere questo percorso e hai voglia di implementare la cultura dell’innovazione all’interno della tua azienda – anche attraverso la creazione di un Innovation Lab come l’Idea Garage – puoi rivolgerti al team Seedble tramite l’indirizzo mail hello@seedble.com per lavorare insieme agli esperti di innovazione organizzativa ad un progetto che tenga conto dei bisogni delle tue persone e di tutta la tua organizzazione.

Maura Valentini

Laureata in lingue orientali, sono un'amante di Giappone e innovazione. Parte del gruppo Digital360 dal 2020, scrivo per le testate EconomyUp, InsuranceUp e Proptech360.