Le due "C” della trasformazione digitale: Coinvolgere e Comunicare. Appuntamento lunedì 14 - Economyup

#DIGITALTRANSFORMATIONTOOLS

Le due “C” della trasformazione digitale: Coinvolgere e Comunicare. Appuntamento lunedì 14



Per affrontare con successo la trasformazione digitale bisogna portare le persone a bordo. Come farlo? Con quali strumenti? È il tema del quinto webtalk della serie Digital Transformation Tools. Ospite: Cristiano Poian, Associate Director, Digital & Multichannel di Gilead

di Edlira Gjokhilaj, Marco Planzi

11 Mar 2022

Photo by Pavan Trikutam on Unsplash

Per far sì che un processo di cambiamento dia dei risultati positivi e possa considerarsi un successo, è fondamentale partire dalle persone. Per farlo, vengono in aiuto comunicazione interna, employee engagement e formazione. Questo il tema del quinto appuntamento della serie Digital Transformation Tools, il 14 marzo alle 17.00, con Cristiano Poian, Associate Director, Digital & Multichannel di Gilead. Per registrarti all’evento, clicca qui.

Nel post pandemia, in particolar modo, ma anche nel parlare di agilità organizzativa, la digitalizzazione è diventata un tema centrale in tutte le organizzazioni. Quando si parla di trasformazione digitale però, non bisogna pensare che si tratti solo di adottare nuovi strumenti e implementare nuovi modelli lavorativi.

Senza un coinvolgimento a tutto tondo dei dipendenti e senza attività ed iniziative che permettano loro di comprendere l’importanza dei nuovi progetti di trasformazione, non solo per l’azienda, ma anche per la loro crescita, è molto difficile che il cambiamento possa essere considerato un successo.

È quindi fondamentale portare a bordo le persone.
Come farlo nel concreto? Attraverso strumenti come comunicazione interna, iniziative di employee engagement e una formazione efficace ed ingaggiante.
Insieme a Cristiano Poian, Associate Director, Digital & Multichannel di Gilead, discuteremo su come inserire i tre elementi appena citati dentro un percorso di trasformazione digitale.

Vediamone intanto insieme una definizione generale.

COMUNICAZIONE INTERNA

La comunicazione interna è uno strumento fondamentale per le organizzazioni, sia da un punto di vista prettamente informativo, sia in quanto porta con sé anche le caratteristiche intangibili delle aziende, come i valori, la fiducia e l’ascolto.
Proprio a causa della pandemia, è emerso nelle organizzazioni il bisogno di trasferire con chiarezza i messaggi e coinvolgere le persone nei nuovi progetti di evoluzione aziendale. Ma di cosa si tratta esattamente e come strutturare dei piani comunicativi efficaci per creare connessione e comprensione all’interno delle organizzazioni?

A seconda del progetto, si possono strutturare piani comunicativi sulla base:

  • Della mission di progetto;
  • Del tono e stile che si vogliono tenere nell’ingaggiare le persone;
  • Dell’effort richiesto al dipendente (settimanale, mensile, etc…);
  • Degli strumenti che si vogliono e possono utilizzare (newsletter insights, community online come le intranet);
  • Dei formati che si crede possano essere più efficaci (formato scritto come in una mail o in un post sulla intranet, formato video come video-pillole o webinar, infografiche,etc…).

COINVOLGIMENTO

Una efficace comunicazione interna tra persone, manager e team abilita un engagement di successo.
Per quale motivo? Facilita la realizzazione dei progetti, consente il raggiungimento degli obiettivi, sveltisce l’identificazione degli errori e, di conseguenza, aumenta l’agilità dell’organizzazione.

Nei percorsi di trasformazione digitale è fondamentale tener conto dell’employee engagement, non soltanto per rendere le persone partecipi, ma anche per stimolare il loro interesse e coinvolgerle su nuovi progetti, alleggerendo l’inevitabile peso del cambiamento.

Come sappiamo infatti, ogni cambiamento porta con sé possibili resistenze e attriti: utilizzare un piano di engagement in cui le persone si sentano da un lato ascoltate e dall’altro coinvolte è un primo step per far entrare nella cultura aziendale le nuove trasformazioni.

FORMAZIONE

Ogni nuovo cambiamento porta con sé anche dei possibili gap di conoscenze e competenze delle persone, che è necessario colmare e aggiornare per permettere la trasformazione.
Ed è proprio qui che entra in gioco la formazione.
Prevedere percorsi di formazione digitale mediante piattaforme che forniscano contenuti in maniera smart, veloce e ingaggiante, può venire incontro alla duplice esigenza delle organizzazioni che intraprendono percorsi di digitalizzazione: da un lato può permettere di sviluppare nuove competenze e dall’altro può essere uno dei metodi di ingaggio della popolazione.

Per registrarti all’evento, clicca qui. Il videotalk di lunedì 14 marzo alle 17.00 con Cristiano Poian, Associate Director, Digital & Multichannel di Gilead, sarà un momento utile per capire concretamente cosa significa “partire dalle persone”.

 

 

Edlira Gjokhilaj

Manager di P4i, all’interno del team di Advisory si occupa di consulenza su temi Digital e Open Innovation

Marco Planzi

Associate Partner, Partners4Innovation-Digital360. Ha una consolidata esperienza sui mercati digitali con un background cross-culturale. La sua missione: aiutare chi fa business a comprendere l'impatto delle tecnologie digitali sulle strategie di…