Internet delle cose e assicurazioni, il quadro in Italia | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

InsuranceUp

Internet delle cose e assicurazioni, il quadro in Italia

07 Feb 2016

Un’indagine dell’Insurance Innovation Center di Capgemini Italia evidenzia che nel nostro Paese le compagnie assicurative mostrano più interesse verso l’innovazione in ambito IoT, tanto che nel ramo danni il 65% dei primi 25 gruppi offrono almeno un prodotto “connesso”. Ecco cosa emerge dalla ricerca

Le startup tecnologiche ricoprono un ruolo sempre più disruptive in molti settori, con un significativo impatto su altrettanti business model. L’Internet of Things rappresenta uno tra i contesti tecnologici più innovativi e anche le stime più conservative prevedono tassi di crescita annui a doppia cifra. Si prevede infatti che nel 2020 i dispositivi connessi ad internet supereranno i 20 miliardi di unità per una spesa complessiva, solo per hardware, di oltre 3.000 miliardi di dollari con un CAGR del 34% in unità e del 21% in valore rispetto al 2015.

L’Internet of Things è un elemento che ha già cambiato molti settori: per esempio Michelin non vende più solo gomme ma anche chilometri e atterraggi, grazie a sensori posizionati negli pneumatici che permettono anche di dare consigli per migliorare lo stile di guida. DHL ha lanciato un progetto pilota di consegne dei prodotti Amazon direttamente nel bagagliaio delle automobili Audi, localizzate ed aperte grazie a un’app. Profondi impatti sono attesi anche sul settore assicurativo: secondo il World Insurance Report Capgemini 2015, una ricerca condotta attraverso 165 interviste a executive di oltre 100 compagnie a livello mondiale, l’IoT viene percepito al settimo posto tra gli elementi disruptive sul business e al primo posto compaiono i Big Data-Analytics, che sono riconosciuti come elemento abilitante per creare valore dalla crescita di oggetti connessi.

Continua a leggere l’articolo su InsuranceUp

* Michele Inglese è Principal Consultant practice Insurance – Capgemini Italia

di Michele Inglese *

Articoli correlati