Forum PA 2018 apre con un guru mondiale del "governo in rete" e il libro bianco dell'innovazione | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ROMA, 22-24 MAGGIO

Forum PA 2018 apre con un guru mondiale del “governo in rete” e il libro bianco dell’innovazione

18 Mag 2018

Dal 22 al 24 maggio a Roma c’è la 29esima edizione dell’evento per la PA. Guest star: Stephen Goldsmith, docente della Harvard University esperto di nuovi modelli di government. Intervengono Nicola Zingaretti, Diego Piacentini, Enrico Giovannini. I contributi saranno raccolti in un documento da consegnare al nuovo governo

La visione internazionale di Stephen Goldsmith, docente della Harvard University, su come “governare con la rete” aprirà martedì prossimo, 22 maggio, l’edizione 2018 di FORUM PA. Filo conduttore dell’evento, l’innovazione della PA e dei territori per un’Italia più sostenibile. L’obiettivo è raccogliere le proposte emerse dai tre giorni di incontri, seminari, tavoli di lavoro in un Libro Bianco da consegnare al nuovo Governo. Questo perché, come si legge in un comunicato, “dopo una campagna elettorale che ha dimenticato l’innovazione, in un momento difficile per il Paese, anche il Contratto di governo appena presentato non si occupa, se non in maniera marginale, della PA e dei suoi processi di cambiamento”.

Per questo FORUM PA rilancia e mette al centro della prossima edizione la definizione di un “Libro bianco dell’innovazione” da consegnare al prossimo governo. Sarà aperto a contributi e proposte di partecipanti e ospiti, tra cui spiccano Nicola Zingaretti, Diego Piacentini, Enrico Giovannini. L’appuntamento è da martedì 22 a giovedì 24 maggio al Roma Convention Center “La Nuvola” dell’EUR, con la 29esima edizione della manifestazione progettata e organizzata da FPA, società del gruppo Digital360.

In apertura la lectio magistralis di Stephen Goldsmith, uno dei massimi esperti mondiali in materia di pubblica amministrazione e nuovi modelli di government, all’interno del convegno “Quale PA per quale Paese? Un’ altra riforma o un cambio di paradigma?”, in programma il 22 maggio alle ore 9,30. Ex sindaco di Indianapolis e vicesindaco della città di New York, attualmente Direttore del Programma di innovazione delle Amministrazioni presso la Harvard University Kennedy School of Government, Goldsmith ci racconterà la sua visione di “governo con la rete”, per una PA che sappia uscire dal palazzo e aprirsi alla collaborazione con una pluralità di soggetti pubblici, privati e non-profit. A seguire, l’intervento del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’intervista di Luca Attias, CIO della Corte dei Conti, a Diego Piacentini, Commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale.

Puntare su una PA rinnovata e aperta e sulla trasformazione digitale come strumento abilitante per lo sviluppo del Paese è del resto l’unica via per raggiungere entro il 2030 gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Questo il filo conduttore di tutti gli appuntamenti di FORUM PA 2018, che vedrà un approfondimento particolarmente importante mercoledì 23 maggio, con il convegno di scenario “Italia 2030: come portare l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile”, a partire dalle ore 9,30, organizzato in collaborazione con ASviS (Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile). Durante l’evento, che vedrà l’atteso keynote di Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS, si terrà la premiazione dei migliori progetti candidati al “Premio PA sostenibile, 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030“.

Forum PA 2018, ecco tutti i progetti candidati al Premio PA sostenibile

La giornata conclusiva, infine, si aprirà con il keynote speech di Antonio Samaritani, Direttore Generale dell’AgID, per un approfondito excursus sullo stato dell’arte dell’Agenda Digitale italiana e sui risultati raggiunti nel processo di trasformazione digitale delle PA. Il convegno è “L’Agenda digitale italiana verso gli obiettivi di Eu2020” (sempre alle ore 9,30) ed è organizzato in collaborazione con AgID, La manifestazione si chiuderà poi con due momenti particolari: un grande incontro di lavoro collaborativo in modalità OST (Open Space Technology) sul tema dell’open governance e un vero e proprio Processo al Digitale per individuare quali sono i punti critici che hanno reso difficile la digitalizzazione nella PA e inciso negativamente su interi punti di PIL.

Questi solo alcuni spunti dai tre giorni di lavoro e confronto sui temi strategici per la prossima agenda politica del Paese e sui temi caldi dello scenario digitale, come la gestione, analisi e integrazione dei dati, la sicurezza ICT, la blockchain, la connettività e il 5G, l’internet of things e l’intelligenza artificiale. Tutti i giorni FORUM PA aprirà alle 9,00 con il Coffee Corner per assistere alle interviste ai protagonisti della manifestazione. Ogni pomeriggio alle 18 un monologo teatrale (“Companies Talks”) per mettere in scena la storia delle grandi aziende dot-com (Google, Facebook, Amazon). Per chiudere, uno spazio aperitivo tutte le sere fino alle ore 20.30.

A FORUM PA 2018 in programma, per tutte e tre le giornate, interviste radiotelevisive in diretta streaming ai protagonisti della manifestazione all’interno degli STUDIOS FPA in collaborazione con TIM. L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito, ma è necessario accreditarsi. Il programma, in continuo aggiornamento, è consultabile su www.forumpa2018.it

 

  • 30 Share

Articoli correlati