Fintech & Innovation, al via il master che prepara alle professioni della finanza innovativa | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Competenze digitali

Fintech & Innovation, al via il master che prepara alle professioni della finanza innovativa

25 Set 2018

Da ottobre Università LUMSA, Fintech EduLab e Fintech District lanciano un progetto formativo per futuri professionisti del fintech. Avrà sede a Roma ma si potrà frequentare anche da remoto. Tra le materie di studio criptovalute e blockchain. Previsto un tour tra Londra e Oxford

A partire da fine ottobre i principali player del settore finanziario danno il via al primo Master che guarda al settore finanza in chiave tech. Università LUMSA, Fintech EduLab e Fintech District in qualità di ecosystem partner, hanno deciso di colmare la lacuna dell’offerta formativa in ambito Fintech dando avvio al progetto FINTECH & INNOVATION che aprirà ai partecipanti nuove opportunità professionali in un settore in rapidissima espansione e che richiede sempre più la formazione nuovi professionisti.

Fintech & Innovation: Fintech Edulab e Lumsa formano i professionisti più richiesti dalle aziende

Il continuo e crescente sviluppo del settore Fintech sta facendo nascere nuove professioni che non sono contemplate nell’attuale offerta di lavoro. Fintech District, hub di riferimento per chi in Italia opera nell’ambito, ha intercettato la difficoltà nel trovare persone con una preparazione adatta per un settore sempre più vibrante. Per aggiornare e rinnovare l’ambito educativo, in modo che le nuove generazioni possano avere a disposizione dei percorsi formativi che diano loro maggiori opportunità di occupazione Università Lumsa e Fintech EduLab  intendono formare i profili che le aziende già oggi richiedono. Il Master nasce con l’intenzione di rispondere ad un bisogno crescente di figure che siano in grado di operare competitivo a livello europeo ed internazionale.

Come funziona il Master Internazionale per il mondo Fintech

L’obiettivo del Master in Fintech & Innovation è di garantire ai partecipanti l’accesso alle opportunità professionali presenti sia in Italia che nei paesi in cui il mercato è più evoluto, grazie ad una faculty internazionale composta da professionisti provenienti da alcuni importanti Fintech hub come Hong Kong, Londra, Berlino, Madrid, Tokyo e Milano. In un settore sempre più in rapida evoluzione è importante dotare gli studenti di una profonda comprensione del fenomeno Fintech e delle relative conoscenze e competenze, sia specifiche che trasversali, facendo da anello di congiunzione tra la formazione accademica e le attività di recruiting e talent management promosse dalle grandi corporation bancarie e dalle startup.  In UK, secondo un’indagine di Joblift, si registra un aumento delle offerte di lavoro in ambito Fintech del 9% su base mensile rispetto ad una contrazione del 3% del mercato finanziario tradizionale; la remunerazione media offerta ad un è inoltre molto più alta rispetto a quella di un professionista operante nella finanza tradizionale.  Esiste anche una forte richiesta estera di professionisti della cryptocurrency o blockchain, settore che presenta la maggiore crescita nei primi due trimestri del 2018 in termini di offerte lavorative per freelancer secondo una ricerca realizzata da Upwork.

A chi è destinato il Master in Fintech & Innovation

Il Master avrà una durata di 12 mesi durante i quali si alterneranno lezioni frontali, workshop, business case, project work e stage. Tutte le lezioni saranno disponibili anche sulla piattaforma e-learning, grazie alla quale gli studenti potranno frequentare il corso anche da remoto e seguire le lezioni in diretta streaming, interagendo con compagni e insegnanti e accedendo anche offline alla registrazione delle lezioni. Inoltre, durante il percorso di studi, gli studenti avranno l’opportunità di visitare personalmente alcune delle più interessanti realtà dell’ecosistema inglese nel corso di un Fintech tour tra Londra ed Oxford.

I partner

Il Master si avvale di numerose partnership: tra gli education partner del progetto figurano il Centre for Finance, Technology and Entrepreneurship (CFTE) di Londra, Instilla di Milano e il SuperCharger Fintech Accelerator di Hong Kong. Tra i player del settore corporate che hanno aderito all’iniziativa si contano: BorsadelCredito.it, Circle, Curvegrid, Endeavor Italy, Fabrick, Finetiq Limited, FinanceAds, Housers, KPMG, Medici, Moneyfarm, N26, Opportunity Network, Oval Money, Regtech Canada, Supernovae Labs, Traction Management e Virtual B. Tra i Media partner del progetto si elencano invece:  Starting Finance Finleap, il principale Fintech company builder e Fintech hub europeo con sedi in Berlino e Milano che partecipa al progetto in qualità di international community partner. Il Master partirà a ottobre a Roma in data ancora da definirsi.

I docenti italiani

  • Giuseppe Argirò (Head of Digital Innovation for SME & Corporate di Intesa Sanpaolo)
  • Pasquale Ambrosio (Associate Partner KPMG e Fintech Leader)
  • Claudio Bedino (Co-Founder & COO di Oval Money)
  • Angelo Daniele Blancato (Chairman di BorsadelCredito.it)
  • Giovanni Buono (CEO di Housers Italia e Housers International)
  • Paola Cerchiello (Professor of Statistics & Big Data Analysis presso Universita’ di Pavia)
  • Gianluca D’Imperio (Group CIB Compliance di UniCredit)
  • Francesco Felicetta (ICT Brand Manager di ELIS.Org)
  • Roberto Ferrari (Presidente di ClubDealOnline, ex Chief Digital & Innovation Officer di Mediobanca)
  • Michele Foradori (Investment Manager di BlackFin Capital Partners)
  • Mariano Gambaro (Head of Advisory Business Model di Banca Finnat Euramerica)
  • Claudio Giannotti (Director of Department of Law, Economics, Politics and Modern languages dell’Univeristà LUMSA & Director of the Master in Fintech & Innovation)
  • Carlo Giugovaz (CEO & Founder di Supernovae Labs)
  • Elena Lavezzi (General Manager Italia di Circle)
  • Giordano Lombardo (Co-Founder & Chairman di Rationis, ex CEO di Pioneer Investments),
  • Raffaele Mauro (Managing Director di Endeavor Italia)
  • Paolo Meola (Co-Founder, Chairman & CTO di Instilla)
  • Orlando Merone (Business Development & Partnership Lead Italia di Circle)
  • Alessandro Onano (CMO di Moneyfarm)
  • Nazarena Parenti (UX/UI e PSS Designer di Instilla)
  • Emanuele Mario Parisi (Business Manager to Head of Central Eastern Europe Retail division at UniCredit​)
  • Alvise Perissinotto (Managing Director di financeAds)
  • Nicolò Petrone (Head of Europe di Medici)
  • Alessio Pisa (Co-Founder & CEO di Instilla)
  • Gianni Pola (Head of Systematic Strategies & Quant Research di Anima SGR)
  • Maurizio Raffone (Co-Founder & CEO di Finetiq, Fintech Advisor di AdvisingAsia)
  • Matteo Rossanigo (Head of Group Organization di Banca Sella Holding)
  • Filippo Sanesi (Innovation Scout & Executive in Residence per Ergo Innovation Hub London, ERGO Group)
  • Emanuele Seghetti (CMO di Instilla)
  • Raffaele Zenti (Managing Partner & Co-Founder di Virtual B)

I docenti internazionali

  • Rym Ayadi (Honorary Professor alla CASS Business School & Member of the Centre for Banking Research alla City University of London)
  • Janos Barberis (Founder di SuperCharger Fintech Accelerator)
  • Norbert Gehrke (General Manager – Advanced Blockchain AG e Adjunct Lecturer presso NYU SPS Tokyo, ex Managing Director di Goldman Sachs)
  • William Metcalfe (Co-Founder di Curvegrid, ex CTO di Gilt Groupe Japan)
  • Olivier Motte (Sole Director di Phileuropa limited – Hong Kong, ex Asia Pacific Head of Conduct Compliance di ‎HSBC)
  • Tram Anh Nguyen (Co-Founder di CFTE e Industry Fellow all’Imperial College London, ex Associate Director di UBS Wealth Management)
  • Huy Nguyen Trieu (Co-Founder di CFTE e CEO di The Disruptive Group, ex Managing Director di Citi)
  • Jeff Wentworth (Co-Founder di Curvegrid, ex Vice President di Goldman Sachs)

Articoli correlati