Digital360 Awards, dal 4 luglio il summit dei protagonisti dell'innovazione in azienda | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Digital360 Awards, dal 4 luglio il summit dei protagonisti dell’innovazione in azienda



Quest’anno i Digital360 Awards raddoppiano: saranno seguiti senza soluzione di continuità dal CioSummIT, promosso da quattro tra le principali associazioni di categoria. Gli interventi delle scaleup italiane e i contributi per portare prospettive diverse a chi lavora sui processi di trasformazione

24 Giu 2019


La quarta edizione dei Digital360 Awards, il contest ideato ed organizzato da Digital360 per far emergere l’innovazione in Italia, si avvicina e quest’anno diventa un grande momento di incontro, dal 4 al 6 luglio a Lazise, per i CIO d’Italia: infatti sarà seguita (nella stessa location e senza soluzione di continuità) dal CioSummIT, un evento voluto  da ben quattro tra le principali associazioni di categoria in Italia: AusedAica CIO Forum, CIOnetFIDAInform.

«Mi fa molto piacere che le 4 più importanti associazioni che rappresentano i CIO italiani vogliano giocare questa partita insieme a noi», dice con soddisfazione Andrea Rangone, CEO di Digital360. «La partita, l’innovazione non solo delle singole imprese ma dell’intero paese, è difficile e penso che questo momento, che unisce Digital360 Awards e CIOSummIT, rappresenti qualcosa di veramente nuovo per dare voce e valorizzare le persone che di questa innovazione sono le protagoniste».

Andrea Rangone, Ceo Digital 360

L’unione dei due eventi permetterà di avere una fotografia completa del panorama dell’innovazione digitale in Italia: ci saranno e parleranno i manager che in azienda guidano i percorsi di trasformazione e innovazione, i CIO; ma ci saranno anche  imprenditori, scaleup e fornitori di tecnologia che hanno un ruolo determinante nello sviluppo di una nuova industria tech italiana.

Digital360 Awards, l’ispirazione delle scaleup italiane

Proprio con la nuova imprenditorialità si aprono quest’anno i lavori dei Digital360 Awards. Sono infatti previsti nella prima giornata gli interventi dei founder di tre importanti scaleup “made in Italy”, che porteranno la loro visione e la loro esperienza.  Ci saranno Musement, la società che ha creato una piattaforma per la vendita di esperienze di viaggio, protagonista di una delle maggiore exit italiane; Buzzoole, una startup specializzata in influencer marketing, cresciuta fino a diventare un player internazionale nel mercato digital, e Neosurance, un campione dell’insurtech made in Italy che sta portando le sue soluzioni anche negli Stati Uniti.

La cultura dell’innovazione promossa da 100 CIO

Anche quest’anno la mission di Digital360 Awards – promuovere la cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità in ambito digitale in Italia, generando un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze migliori tra imprese, fornitori, startup, centri di ricerca e istituzioni– si concretizza con la presentazione (e le premiazioni finali) dei migliori progetti di innovazione sottoposti nelle scorse settimane alla votazione di una giuria di oltre 100 Cio e Top Manager IT delle più importanti realtà presenti in Italia.

IL VIDEOREPORTAGE DEI DIGITAL360 AWARDS 2018

Digital360 Awards, i keynote speaker

Per comprendere e affrontare l’innovazione non basta un solo punto di vista, servono prospettive diverse. Per questo Digital360 Awards e CioSummIT ospiteranno keynote speaker  appartemente “eccentrici” e utili per stimolare il confronto e la creatività:

– Padre Paolo Benanti, frate francescano e docente di teologia morale ed etica delle tecnologie alla Pontificia Università Gregoriana, nonché membro del gruppo di esperti sull’Intelligenza Artificiale del Mise: parlerà di etica, bioetica ed etica delle tecnologie e della relazione tra queste le decisioni umane e l’intelligenza artificiale

– Fabio Sartorelli, professore di storia della musica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Como e “Guida all’ascolto dell’opera lirica e del balletto” all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano: ai Digital360 Awards presenterà mostrerà un modo insolito per avvicinarsi e trattare il tema dell’innovazione e della tecnologia.

Diversi momenti di intrattenimento e di confronto sono previsti durante la tre giorni dei Digital Awards e del CIOSummitTI:  Andrea Rangone e Mariano Corso daranno vita  ad una “puntata live” della loro serie video Opposti Digitali, coinvolgendo i CIO e degli imprenditori presenti. Ci sarà anche il momento delle risate. Tra gli ospiti attesi, infatti, anche l’attrice Arianna Porcelli Safonov che mostrerà, dalla sua prospettiva, gli eccessi della tecnologia, ed alcuni comici di Zelig che si esibiranno durante il CioSummIT.