BPER, così le banche territoriali fanno open innovation con le startup | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STARTUP INTELLIGENCE

BPER, così le banche territoriali fanno open innovation con le startup



Il gruppo che raccoglie BPER Banca, Banco di Sardegna, Cassa di Risparmio di Bra e Cassa di Risparmio di Saluzzo ha creato un Ufficio Innovazione e Monitoring, focalizzato sull’evoluzione del modello di business, e collabora con due startup: Meriga (gestione finanze personali) e Homepal (compravendita e locazione immobili)

di Eliana Bentivegna

25 Gen 2019


BPER Banca è la capogruppo del Gruppo BPER, che raccoglie quattro banche territoriali (BPER Banca, Banco di Sardegna, Cassa di Risparmio di Bra, Cassa di Risparmio di Saluzzo) per oltre 1.200 filiali a presidio della quasi totalità delle regioni italiane, con circa 11.500 dipendenti e oltre 2 milioni di clienti. Sesto Gruppo bancario in Italia, comprende oltre agli Istituti di credito anche numerose società prodotto e strumentali.

L’impegno di BPER in termini di innovazione non è nuovo; nel maggio 2018, dopo alcune sperimentazioni, è stato creato l’Ufficio Innovazione e Monitoring, di cui Giovanni Bursi è responsabile. Non si tratta di una vera e propria Direzione Innovazione, ma di un ufficio in staff al Direttore Everyday Bank, focalizzato principalmente sull’evoluzione del modello di business.

Fondamentale in questo approccio è l’adozione dell’Open Innovation e la collaborazione con le startup.

«Dalla collaborazione con la startup nord europea Meniga, per esempio, è nato il Personal Financial Management (PFM) “My Money”, uno strumento innovativo presente sul mercato in versione mobile e desktop che aiuta il cliente nella gestione delle finanze personali», spiega Giovanni Bursi, Head of Innovation & Monitoring di BPER. L’offerta di BPER si è così ampliata con una nuova soluzione che è stata ampiamente apprezzata dalla clientela e l’azienda ha avuto la possibilità di incorporare nuove capacità tecnologiche e di sviluppo di progetti grazie alla stretta collaborazione tra il team interno di BPER e la startup. La collaborazione non è stata però esente da difficoltà: Bper si è dovuta scontrare con le tempistiche diverse che seguono le startup e con la necessità di un forte focus sui bisogni dei propri clienti nell’implementazione.

Una ulteriore esperienza di collaborazione è rappresentata dalla partnership con la startup HomePal, che offre un servizio di compravendita e locazione di abitazioni: è stato attivato un portale dedicato ai clienti BPER e sono in corso attività di marketing condivise.

 

 

 

 

Eliana Bentivegna
Osservatorio Startup Intelligence - Osservatorio Design Thinking for Business