Open Innovation, Nestlé lancia una piattaforma per finanziare progetti in campo alimentare | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’iniziativa

Open Innovation, Nestlé lancia una piattaforma per finanziare progetti in campo alimentare

29 Ago 2016

Henri@Nestle è la piattaforma realizzata dalla multinazionale svizzera per rispondere alla sfide globali di business legate ai settori salute, nutrizione e benessere. I vincitori dei quattro progetti attivi sulla piattaforma saranno finanziati con 50mila dollari ciascuno

Nestlé, multinazionale svizzera attiva nel settore alimentare, ha recentemente lanciato una piattaforma di open innovation, con l’obiettivo di rispondere più rapidamente alla sfide globali di business legate ai settori salute, nutrizione e benessere in maniera sostenibile. Ad annunciare il lancio di Henri@Nestle.com, questo il nome della piattaforma, avvenuto lo scorso 25 luglio, è stato Pete Blackshaw – Global Head of Digital & Social Media di Nestlé – tramite un post sul suo profilo LinkedIn. «Henri@Nestle sarà il programma di collaborazione globale della società – ha affermato Blackshaw – e servirà da catalizzatore per velocizzare la condivisione di idee e ridurre la burocrazia».

In altre parole la piattaforma offrirà alle startup l’opportunità di presentare le proprie idee per risolvere le sfide che i vari brand di proprietà del marchio svizzero stanno affrontando. Ai giovani imprenditori sarà poi consentito di collaborare, in veste di partner, a fianco di un team Nestlé, per affrontare progetti che siano di interesse sia per l’azienda che per la maggior parte dei clienti che acquista suoi prodotti. Henri@Nestle rappresenta inoltre l’estensione di un’altra attività di open innovation intrapresa dalla multinazionale svizzera e già attiva dal 2013, ovvero il Silicon Valley Innovation Outpost.

Sulla piattaforma Henri@Nestle sono già attivi quattro nuovi progetti, qui le startup potranno inserire le loro proposte e candidarsi per la selezione finale. Ogni progetto sarà aperto per 45 giorni, al termine dei quali il team di Nestlé valuterà le proposte inviate e, entro trenta giorni, selezionerà cinque startup per un pitch di presentazione. Ogni progetto vincitore sarà finanziato con 50mila dollari per lanciare un progetto pilota sul mercato. Ecco un breve descrizione dei progetti attivi al momento sulla piattaforma.

A better way of diagnosis deficiency
Circa un terzo della popolazione mondiale soffre di carenza di micronutrienti (mancanza di vitamine e minerali essenziali come ferro, zinco e vitamina A). Si tratta di un problema che colpisce soprattutto le comunità povere e può arrecare danni allo sviluppo fisico e mentale di una persona oltre che interferire su gravidanza e fertilità.

Nesquik Studios
È una piattaforma digitale e fisica rivolta ai genitori che vogliono aiutare i propri figli ad utilizzare creatività e immaginazione per mettere in piedi un’idea. L’obiettivo principale del progetto è quello di affrontare direttamente i problemi legati alla mancanza di attività fisica dei bambini nonché all’aumento dei tassi di obesità infantile.

The Nespresso Sustainability Experience
L’obiettivo di questo progetto è creare una piattaforma esperienziale che permetta ai clienti di vivere e capire le iniziative sostenibili di Nespresso e il loro positivo impatto verso il miglioramento della sostenibilità ambientale a livello di azienda.

What is the future of bottled water
Essendo la più grande azienda al mondo produttrice di bottiglie di acqua minerale, la Nestle è pronta a costruire un futuro sostenibile per quest’industria, attraverso un approccio innovativo in grado di creare un nuovo ciclo di vita del prodotto.   

 

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati