Network Society Ventures, nasce il fondo per le tecnologie esponenziali | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuovi operatori

Network Society Ventures, nasce il fondo per le tecnologie esponenziali

11 Feb 2016

Il nuovo veicolo di investimento, fondato da David Orban, ha sede a New York e punta sulle startup che lavorano sulla “decentralizzazione”. Attualmente è in fase di fund raising e punta a raccogliere 100 milioni di dollari. Presto i primi investimenti. Tra gli advisor c’è anche Stefano Quintarelli

David Orban
Nasce Network Society Ventures, nuovo fondo di investimento con sede a New York che ha come missione quella di individuare e sostenere startup che sviluppano tecnologie esponenziali. Founder e managing partner di Network Society Ventures è David Orban che spiega: “Le tecnologie esponenziali concorrono alla decentralizzazione e ciò rappresenta una grandissima opportunità per la creazione di valore, perciò Network Society Ventures investirà in startup di tutto il mondo che lavorano in questa direzione”. Il fondo punta a raccogliere 100 milioni di dollari e si concentrerà sui settori dell’energia, del manufacturing, del food, della sanità, del learning, della finanza, della sicurezza e del policymaking.

Il fondo, che è attualmente in fase di fund raising ed è organizzato con i principi di Benefit Corporation, punta a compiere le prime operazioni già nelle prossime settimane e si concentrerà soprattutto su finanziamenti di tipo seed fino a 500mila dollari. Oltre a David Orban nel team ci sono il Cfo Andrew Alcon e l’altro fondatore Philippe van den Bossche.

Di altissimo profilo anche l’advisory board con i nomi di Scott Mize, Alex Lightman di Everblaze, Andrew Hessel di Autodesk, Niki Siropoulou di Alternative iGrow e Stefano Quintarelli, attualmente deputato del Parlamento italiano.

Maggiori dettagli sui criteri e le modalità di investimento sono già disponibili e consultabili sul sito del fondo  mentre in questo video David Orban spiega nel dettaglio (in inglese) la filosofia del fondo.

Redazione

Articoli correlati