Postepay innova la carta prepagata: ora è all digital | Economyup

CASHLESS SOCIETY

Postepay innova la carta prepagata: ora è all digital



La carta, che può essere richiesta dal proprio smartphone o tablet grazie all’App Postepay, permette di usufruire delle principali funzionalità delle prepagate di PostePay. Alla nuova versione “digital” è possibile associare un codice IBAN per effettuare e ricevere bonifici, e una carta “fisica” per prelevare contante

14 Ott 2020


PostePay Digital

Poste Italiane prosegue nel suo percorso di innovazione dei pagamenti digitali e rende la sua carta prepagata Postepay  completamente digitale. La carta, che può essere richiesta dal proprio smartphone o tablet grazie all’App Postepay,  permette di usufruire delle principali funzionalità delle carte prepagate di PostePay.

La nuova Postepay Digital consente infatti di effettuare pagamenti online e ricariche, e usufruire di tutti i servizi disponibili nell’App Postepay (come il pagamento dei trasporti o la possibilità di dividere le spese con gli amici grazie al “p2p”). Permette inoltre di pagare inquadrando un codice QR nei negozi convenzionati o con Google Pay per i possessori di uno smartphone Android abilitato.

Poste Italiane e il cashless

Secondo l’Osservatorio E-Payment del Politecnico di Milano il 2019 si è chiuso con un più 11% dell’uso totale di denaro elettronico. Nel dettaglio si è registrato un  +55% nel settore dei pagamenti contactless e ben +109% nel mobile payment. La pandemia da coronavirus ha poi impresso un’accelerazione all’utilizzo di pagamenti cashless anche a causa di ragioni sanitarie e di distanziamento sociale. Tuttavia, ad oggi, l’Italia rimane un’economia cash-based tra le 30 peggiori al mondo per incidenza del contante su Pil (pari ad 11,8%) nel Cash Intensity Index. A livello europeo resta ferma, per il terzo anno consecutivo, in 23° posizione su 28 Paesi Ue. Per promuovere il cashless, il governo Conte bis ha stanziato 3 miliardi di euro l’anno. L’iniziativa di Poste Italiane va verso la direzione di un’Italia con meno contanti in circolazione.

Come “evolvere” la Postepay Digital

È possibile “evolvere” la Postepay Digital richiedendo un codice IBAN per effettuare e ricevere bonifici, accreditare lo stipendio o domiciliare le utenze. Se si sceglie di evolvere la Carta associando l’IBAN si avrà anche l’opportunità di richiedere una carta fisica, che consentirà di prelevare contante da qualsiasi sportello automatico ATM e di pagare in tutti i negozi convenzionati con il circuito Mastercard.

Le spese di emissione della Postepay Digital e il primo canone annuo sono gratuiti per tutto il 2020.

Tutte le “evoluzioni” della Postepay Digital (il passaggio da carta digitale senza IBAN a carta digitale con IBAN e il passaggio da carta digitale con IBAN a carta fisica) possono essere richieste anche dopo l’attivazione della Carta.

Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sui costi di Postepay Digital, delle altre carte Postepay e di tutti gli altri prodotti e servizi offerti da Poste Italiane è possibile consultare il sito www.postepay.it.