Insurtech, nel 2017 gli investimenti in startup in Europa sono raddoppiati | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Insurtech, nel 2017 gli investimenti in startup in Europa sono raddoppiati

26 Gen 2018

Nel vecchio continente lo scorso anno sono cresciuti sia il numero delle operazioni che gli investimenti. A livello globali, invece, gli investimenti si sono attestati intorno a 2,4 miliardi di dollari contro contro i 2,69 del 2016 e i 2,75 del 2015 (l’anno del boom)

L’anno appena concluso non può essere considerato il migliore in assoluto per l’insurtech: le cifre del 2015 infatti, quelle del boom per il settore, sono ancora lontane. Per capirci: nel 2017 le operazioni di investimento hanno toccato quota 2,4 miliardi di dollari, contro i 2,69 del 2016 e i ben 2,75 del 2015.

Tuttavia, come spiega il sito InsuranceUp, nel 2017 è cresciuto il numero delle transazioni finanziarie nel settore. Sono ancora i numeri a dirlo: 203 operazioni nel 2017, 160 nel 2016, 125 nel 2015.

Nel dettaglio, dei quattro più cospicui finanziamenti nel 2017, due hanno riguardato il settore delle assicurazioni sanitarie online (Bright Health e Clover Health), uno nel settore telematico (Natuo) e uno nell’assicurazione online P & C (Lemonade).

Per quanto riguarda l’Europa, invece, si registra un dato in controtendenza, con un aumento significativo dell’attività sia per quanto riguarda il volume che il numero di investimenti che sono raddoppiati. Nel 2017, tra l’altro, si è registrato il più alto round di finanziamento nel settore nel 2017 al livello europeo: 107 milioni di dollari per BIMA.

Continua a leggere su InsuranceUp

Articoli correlati