Sbarca in Italia Circle, l’app per inviare denaro via chat con la blockchain. Ecco come funziona | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Sbarca in Italia Circle, l’app per inviare denaro via chat con la blockchain. Ecco come funziona

21 Set 2017

La startup irlandese, che punta a rivoluzionare il settore dei pagamenti online, ha sviluppato un’applicazione che sfrutta la “catena di blocchi” per il trasferimento istantaneo di soldi tramite sms. Nata nel 2013, ha già raccolto quasi 140 milioni di euro di investimenti

Si allarga la schiera delle startup Fintech in Italia. Da oggi sbarca sul mercato nazionale Circle, azienda consumer che ha sviluppato un’applicazione di scambio istantaneo di denaro, tramite chat, basata sulla tecnologia della blockchain. Giovedì 21 settembre a Milano i fondatori di Circle, Jeremy Allaire e Sean Neville, hanno presentato la società irlandese e annunciato il suo ingresso nel mercato italiano, illustrando inoltre come la blockchain sta rivoluzionando il mondo della finanza consumer.

Fondata nel 2013 a Dublino, la mission di Circle è quella di rivoluzionare il mondo dei pagamenti online. In che modo? Facendo funzionare il denaro come funziona Internet: istantaneo, libero, sicuro e senza confini. Un’idea in grado di suscitare l’interesse degli investitori, tra cui Goldman Sachs, Breyer Capila e Accel Partners, che dal 2013 ad oggi hanno investito circa 140 milioni di euro nella società.

Ma come funziona Circle? L’utilizzo è quello dei più popolari servizi di messaggistica istantanea: all’interno di una conversazione in chat, oltre a inviare testo, foto e immagini è possibile al tempo stesso trasferire denaro a chiunque – proprio come un semplice sms – in qualsiasi parte del mondo e senza commissioni. Per farlo basta scaricare un’app e iniziare a utilizzare il servizio gratuitamente tramite uno smartphone.

Durante l’evento di presentazione dell’app in Italia i fondatori hanno anche illustrato due servizi particolari: Circle Pay – applicazione di pagamenti via social – che nel 2016 ha reso possibili oltre un miliardo di transazioni e Circle trading – la divisione di crypto-asset trading – che gestisce direttamente più di un miliardo di euro ogni mese.

Articoli correlati