Digital Magics a caccia di startup fintech e insurtech da accelerare | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Digital Magics a caccia di startup fintech e insurtech da accelerare

31 Ott 2017

Al via Magic Wand, programma di accelerazione per società early stage con progetti tecnologici innovativi in campo finanziario o assicurativo. Le candidature dovranno essere inviate entro l’8 dicembre. I progetti selezionati riceveranno un grant da 5mila euro e un percorso di accelerazione di sei mesi. Ecco come partecipare

Si chiama “Magic Wand” ed è il primo programma di accelerazione in Italia dedicato ai settori Fintech e Insurtech. A lanciarlo è Digital Magics, business incubator quotato su Aim Italia di Borsa Italiana: il target? Le startup early stage che stanno sviluppando business innovativi e originali per il mercato finanziario e assicurativo, attraverso servizi e prodotti su banking e pagamenti, investimenti, prestiti e crowdfunding piattaforme, infrastrutture e strumenti tecnologici.

Ad accompagnare l’iniziativa dieci partner che parteciperanno alle fasi di selezione, mentorship e sviluppo dei progetti. Si tratta di: BNL Gruppo BNP Paribas, Credito Valtellinese, Ersel Investimenti, Innovation Center di Intesa Sanpaolo, Innogest, Poste Italiane, SellaLab, SisalPay, Società Reale Mutua di Assicurazioni e UBI Banca.

L’obiettivo del programma è creare un centro di eccellenza italiano: una vera e propria alleanza di sistema dei più importanti operatori del mercato, per accelerare startup italiane FinTech e InsurTech che stiano lavorando su modelli scalabili in grado di competere a livello internazionale e per innovare il settore della finanza e delle assicurazioni.

«Magic Wand è il primo di una serie di programmi di accelerazione, frutto di una strategia di sviluppo che premia le startup che dimostrano concretamente di meritare un percorso di crescita privilegiato» ha spiegato Layla Pavone, amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation. «Si tratta in sostanza di una corsia preferenziale, creata in partnership con le aziende che sostengono il progetto, riservata a coloro che attraverso 6 mesi di lavoro e soprattutto di impegno costante richiesto, saranno in grado di raggiungere gli obiettivi stabiliti inizialmente e i KPI che misureranno i loro progressi”,

Il termine per inviare le idee di business (qui il sito) è l’8 dicembre. Successivamente saranno selezionati 10 progetti che riceveranno un primo grant da 5mila euro e inizieranno un percorso di accelerazione di sei mesi (da gennaio 2018) presso la sede milanese di Digital Magics.

Le startup saranno seguite da un Program Manager che supporterà i progetti e i partner nello sviluppo del progetto e dai mentor di riferimento del team di Digital Magics, con incontri periodici per seguirne la crescita, sviluppare e migliorare il modello di business fino al “go to market”.

Al termine dei primi due mesi di accelerazione verrà effettuata una seconda selezione che, in relazione ai risultati raggiunti, eleggerà le sei migliori startup che concluderanno i sei mesi del programma di accelerazione. Le startup finaliste riceveranno un secondo grant di 15mila euro, saranno le protagoniste di un evento esclusivo al quale parteciperanno i più importanti investitori italiani e internazionali e avranno l’opportunità di far parte dell’incubatore Digital Magics, iniziando un percorso di alto profilo.

Digital Magics, Neva Finventures (Gruppo Intesa Sanpaolo), Innogest e SellaVentures (Gruppo Banca Sella) hanno inoltre deciso riservarsi la possibilità di investire nelle startup finaliste di “Magic Wand”, che alla fine del percorso di accelerazione avranno raggiunto gli obiettivi e i KPI prefissati.

Articoli correlati