Assicurazioni: per innovarsi servono sempre gli analytics, ma "advanced" | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Assicurazioni: per innovarsi servono sempre gli analytics, ma “advanced”

di Redazione EconomyUp

22 Mar 2016

Un rapporto di McKinsey indica che gli advanced analytics sono in grado trasformare il business e cambiare i modelli operativi perché molto più focalizzati sulle previsioni rispetto alla business intelligence tradizionale: comprendono infatti i big data analytics, ma anche il data mining, le analisi semantiche e quelle predittive

Un paper di McKinsey analizza come l’utilizzo degli advanced analytics nel settore assicurativo possa oggi trasformare il business e cambiare i modelli operativi. 

Molto più focalizzati sulle previsioni rispetto alla business intelligence tradizionale, gli advanced analytics comprendono strumenti come i big data analytics, data mining, location intelligence, semantic and sentiment analysis, predictive analysis, visualisation, machine learning. 

Alcune compagnie, si legge nel paper, hanno già cominciato a sperimentare la data science per la modellazione del rischio e di prodotti; e hanno anche cominciato a strutturare nell’organizzazione team dedicati agli advanced analytics, i cosidetti COE – center of excellence. Per continuare a leggere l’articolo clicca qui

Redazione EconomyUp

Articoli correlati