Eniverse, il Corporate Venture Builder di Eni

OPEN INNOVATION

Eniverse, il Corporate Venture Builder di Eni: che cos’è e come funziona



Eniverse è il primo progetto che unisce corporate venture capital e venture builder. L’obiettivo di Eni: accelerare l’innovazione per raggiungere la neutralità carbonica nel 2050 e valorizzare gli asset tecnologici del gruppo

3 giorni fa


L'impianto fotovoltaico di Assemini (Ca)

Diverse aziende in Italia fanno corporate venture capital, e ci sono anche diversi esempi di venture builder. Arriva ora il primo progetto su larga scala che unisce questi importanti strumenti di innovazione: a fare il grande passo è Eni con il suo Eniverse Ventures, un Corporate Venture Builder dedicato all’individuazione, nascita e sviluppo di iniziative imprenditoriali innovative e ad alto potenziale tecnologico che esplorano nuovi mercati.

Eniverse Ventures,  l’innovazione tecnologica per i nuovi business di Eni

L’obiettivo è scalare a livello industriale le soluzioni tecnologiche a più alto potenziale e promuovere la Just Transition, la trasformazione strategica di Eni per raggiungere la neutralità carbonica al 2050, secondo i principi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima.

WHITEPAPER
Open innovation: cos'è, come farla in azienda ed esempi in Italia
Open Innovation

“Negli ultimi 8 anni, Eni ha investito circa 7 miliardi di euro in ricerca e sviluppo e nell’implementazione di tecnologie di decarbonizzazione, realizzando oltre 7.000 brevetti e, soprattutto, 450 progetti che fungono da catalizzatore globale per la transizione. Il nostro approccio alla ricerca e allo sviluppo tecnologico, basato anche su veicoli economici e finanziari innovativi, mira a progredire costantemente nella capacità di decarbonizzazione di tutti i settori del sistema economico industriale, dal trasporto pesante, allo stoccaggio dell’energia fino alla fusione di energia.” commenta il CEO Claudio Descalzi su Linkedin. “Nell’ambito del nostro impegno per promuovere il progresso tecnologico, abbiamo lanciato Eniverse Ventures, un Corporate Venture Builder 100% Eni dedicato alla promozione e alla valorizzazione dell’innovazione tecnologica attraverso tecnologie proprietarie nei nuovi business”

“Con Eniverse, Eni è tra le prime aziende del settore energetico a lanciare un veicolo di valorizzazione del proprio patrimonio di tecnologie e talenti, ovvero i pilastri dell’innovazione su cui l’azienda investe da sempre e su cui fa leva per affrontare con successo la sfida della transizione energetica” spiega Giacomo Silvestri, che guiderà il Venture Buinder in qualità di Presidente.

Eniverse, come funziona il Corporate Venture Builder di Eni

Eniverse è uno strumento creato per mettere a sistema la ricerca e le competenze interne con l’imprenditorialità delle realtà esterne più innovative. Si avvale da una parte dell’esperienza maturata da Eni in settori ingegneristici e scientifici, e dall’altra di una rete di collaborazioni con università, centri di ricerca, società tecnologiche e startup e di un sistema di alleanze con partner strategici.

Eniverse si focalizzerà su tecnologie al alto potenziale con un percorso di commercializzazione inferiore ai 3 anni, al fine di valorizzare asset tecnologici ad alto potenziale nel breve e medio termine.

In particolare, si occuperà di

  • market incubation: per le tecnologie che non hanno raggiunto livelli di maturità adeguata
  • market validation: attraverso interazioni con il mercato
  • business building: costituendo nuove ventures e supportandole nella fase di scaleup.

Già oggi è stato effettuato uno screening su oltre 130 tecnologie proprietarie, tra le quali verranno identificate quelle a più alto potenziale di mercato, candidabili per la creazione di imprese.

Un nuovo strumento per l’open innovation di Eni

Eniverse nasce dalla strategia di Eni di creare nuovi modelli di business attraverso entità dedicate, focalizzate sui clienti e sulla capacità di accedere in modo indipendente ai mercati dei capitali per accelerare la trasformazione dei business verso il net zero.

Il nuovo veicolo consentirà la valorizzazione di un portfolio di innovazioni e tecnologie proprietarie anche attraverso reti di collaborazioni con realtà esterne come startup e società tecnologiche, università e alleanze con partner strategici, in linea con la strategia di Eni di valorizzare l’ecosistema interno e promuovere e integrare l’innovazione in tutti i processi aziendali.

In questo percorso, Eniverse si affianca a Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa che supporta la crescita di startup innovative e sostenibili e a Eni Next, la società che investe in startup ad alto potenziale per la creazione di tecnologie game-changer per la transizione energetica.