Uno spot (tedesco) sbagliato e tre azioni (italiane) incoraggianti | Economyup

TECNOLOGIA SOLIDALE

Uno spot (tedesco) sbagliato e tre azioni (italiane) incoraggianti



Restare a casa per combattere il Covid non vuol dire oziare sul divano. Con il digitale si può fare molto. A Milano un medico ha lanciato un ambulatorio online e gratuito. Il Comune ha creato con Cisco, Fondazione Amplifon e Durante una postazione di telepresenza per le RSA. E le telco regalano i giga per studiare da casa

di Antonio Palmieri

21 Nov 2020


Un frame dello spot tedesco contro il Covid

Giudico sbagliato lo spot tedesco “per i giovani” che tanto successo sta avendo nei commenti nei social nostrani (eccolo qui per chi non l’avesse ancora visto). Stare a casa per combattere il Covid non vuol dire stare su un divano a oziare, specialmente nell’era digitale, che offre molte possibilità di agire “stando fermi”.

Con un buon uso della tecnologia si possono fare tante cose utili. Ne parleremo lunedì 14 dicembre, alla nona edizione di “Tecnologia solidale”. Nell’attesa, ecco tre esempi di azione positiva.

1. Medicina Solidale

Un grande tema del presente e del futuro riguarda la salute dei malati non Covid che non possono essere seguiti adeguatamente per lo stress che la pandemia produce sul sistema sanitario nazionale.

Alessandro Lanzani, medico milanese specialista in ortopedia e medicina sportiva, ha messo in campo una risposta: un ambulatorio online gratuito aperto a chiunque.

Così nasce “Medicina solidale”. Decine di medici si sono messi a disposizione delle persone malate attraverso il digitale: li si può interpellare dalla pagina Facebook, via email medisolidale@gmail.com, oppure telefonando al +393516955152.

Ortopedia, medicina generale, cardiologia, psicologia, pediatria, odontoiatria sono i settori attualmente coperti. Chi usufruisce del servizio e non può pagare, non paga nulla. Chi invece può, paga la visita specialistica online, con fattura inviata per posta elettronica. Anche così si ricostruisce la fiducia…

2. EccoMI

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Per le persone anziane ospiti delle case di riposo la separazione fisica dai propri cari è un altro dei grandi effetti negativi prodotti dal Covid.

In dieci strutture milanesi questa difficoltà è ora affrontata con “EccoMI”. Si tratta di una postazione di telepresenza Cisco Webex DX80 con schermo da 24 pollici che permette agli anziani di comunicare con i propri cari con un’altissima qualità di immagine e audio potenziato, per offrire un’esperienza di “presenza” il più vicino possibile a un incontro di persona.

Comune di MilanoCiscoDurante e Fondazione Amplifon, con il sostegno di UNEBA Lombardia, hanno dato il via a questa iniziativa di tecnologia solidale. Un esempio da estendere in tutta Italia…

3. Giga gratis per la Dad

Accogliendo l’invito del governo, TimVodafone e Wind Tre (da lunedì 23 novembre) hanno deciso che gli studenti italiani possono accedere alle principali piattaforme di didattica a distanza senza consumare i giga del proprio piano tariffario.

Una “buona azione” dei grandi della telefonia mobile, una opportunità in più per i ragazzi di stare a casa senza limitarsi a scaldare il divano, ma preparando ora il proprio futuro.

Del resto, come è noto, abbiamo già oltre due milioni di giovani che non lavorano né studiano. Non è il caso di aumentare il loro numero. Con buona pace dello spot teutonico…

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, milanese, esperto di comunicazione, deputato. Da quando c'è Internet sono curioso della Rete. Dal 2002 cerco di valorizzare le possibilità che il digitale offre per una vita migliore