LA PARTNERSHIP

SiliconAuto: così Stellantis e Foxconn produrranno chip automotive all’avanguardia

Con sede nei Paesi Bassi, la joint venture SiliconAuto si occuperà della progettazione e della vendita di chip semiconduttori all’avanguardia per l’industria automobilistica, importanti soprattutto per i veicoli elettrici

Pubblicato il 21 Giu 2023

SiliconAuto

Stellantis si lancia nella produzione dei chip: nasce SiliconAuto, una joint venture 50/50 con la cinese Foxconn che, a partire dal 2026, si occuperà della progettazione e della vendita di una famiglia di chip semiconduttori all’avanguardia per gli operatori dell’industria automobilistica.

“Stellantis beneficerà di una costante fornitura di componenti essenziali, fondamentale per promuovere la rapida trasformazione in termini di software dei nostri prodotti” ha dichiarato Ned Curic, Chief Technology Officer di Stellantis. “Il nostro obiettivo è quello di realizzare veicoli perfettamente connessi con la vita quotidiana dei nostri clienti e di offrire prestazioni ai vertici del settore anche anni dopo l’uscita dalla fabbrica. Grazie a questa joint venture possiamo creare innovazioni ad hoc tramite una partnership efficiente.”

Stellantis e Foxconn insieme per i chip automotive

La joint venture SiliconAuto unisce le capacità di sviluppo e le competenze di Foxconn nel settore ICT con la profonda conoscenza da parte di Stellantis delle diverse esigenze di mobilità a livello mondiale.

SiliconAuto avrà la propria sede nei Paesi Bassi, con un management costituito da dirigenti di entrambi i fondatori. Stellantis fornirà a SiliconAuto le competenze necessarie per poter offrire le capacità richieste dai veicoli elettrici a batteria e dalle piattaforme di veicoli plurialimentati del futuro.

Il logo della joint venture

Stellantis e Foxconn, le origini della partnership

Foxconn (conosciuto anche come Hon Hai Technology Group, colosso della tecnologia cinese che assembla gli iPhone per Apple) ha già un passato di collaborazione con Stellantis. Nell’ottobre 2021 le due società hanno lanciato Mobile Drive, anch’essa joint venture 50/50, per lo sviluppo di un abitacolo smart grazie all’elettronica di consumo, alle interfacce uomo-macchina e ai servizi.

La nuova joint venture è il risultato di un accordo tra Stellantis e Foxconn del dicembre 2021 per lo sviluppo di una famiglia di semiconduttori per applicazioni nel settore automotive.

Cosa farà SiliconAuto

SiliconAuto fornirà ai suoi clienti semiconduttori esplicitamente progettati per il settore automotive necessari per il funzionamento dei numerosi moduli e funzioni controllati da computer, particolarmente importanti nei veicoli elettrici.

I prodotti di SiliconAuto sono destinati a soddisfare il futuro fabbisogno di semiconduttori di Stellantis, Foxconn e altri clienti. Ciò comprende STLA Brain, la nuova architettura elettrica/elettronica e software completamente pronta per l’aggiornamento via etere (OTA, over-the-air).

“Ci attende un futuro di straordinaria mobilità elettrica sostenuta dall’integrazione verticale di prestazioni e risorse garantita da SiliconAuto ai nostri partner” ha affermato Jerry Hsiao, Chief Product Officer di Foxconn. “L’energia sviluppata dalla collaborazione consentirà ai nostri clienti di diventare più competitivi.”

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

E
Redazione EconomyUp
email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 3