Porsche investe 69 milioni su WayRay, startup che migliora la guida con la realtà aumentata | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Porsche investe 69 milioni su WayRay, startup che migliora la guida con la realtà aumentata

20 Set 2018

Assieme a Porsche hanno investito nella startup svizzera anche Hyundai, JVC Kenwood e Alibaba, oltre a diversi fondi. Obiettivo: promuovere la tecnologia del futuro e le sue possibilità di utilizzo nell’industria automotive

Porsche accelera sull’auto del futuro e lo fa investendo 69 milioni di euro in un round di finanziamento della startup svizzera WayRay, startup che utilizza la realtà aumentata per migliorare l’esperienza di guida. Assieme a Porsche hanno investito in WayRay anche altri colossi del calibro di Hyundai, JVC Kenwood e Alibaba, oltre a diversi fondi.

Porsche progetta l’auto del futuro con una startup della Sapienza di Roma

Che cosa da WayRay la startup svizzera sulla quale ha investito Porsche

WayRay produce HUD (gli head up display, di derivazione aeronautica, che proiettano le informazioni essenziali dell’auto sul parabrezza) olografici a realtà aumentata compatti, in grado di integrare oggetti virtuali all’interno del campo visivo del conducente di un’auto.

Vitaly Ponomarev, fondatore e CEO di WayRay, sottolinea che la sua startup è impegnata nella creazione di “innovazioni fondamentali che ci portano ben oltre le visualizzazioni olografiche in realtà aumentata e le nuove interfacce. Un numero crescente di progetti con case automobilistiche e investitori forti come Porsche stanno alimentando la crescita dell’azienda e aumentando la nostra fiducia nell’implementazione di innovazioni complesse”.

Attualmente WayRay impiega oltre 250 dipendenti tra la sede di a Zurigo e gli uffici in Russia, Cina e Stati Uniti, mentre per il 2019 è prevista la creazione di un sito di produzione in Germania.

Nuova mobilità e auto del futuro: ecco perché è il momento migliore per essere in questo business

Perché Porsche ha investito su WayRay

La collaborazione tra Porsche e la startup svizzera, fa sapere il produttore tedesco, si inserisce nel programma di innovazione “Autostrada Startup” che “sarà sviluppato strategicamente per promuovere attivamente la tecnologia del futuro e le sue possibilità di utilizzo nell’industria automotive”.

“Le idee e i prodotti innovativi di WayRay – ha spiegato Lutz Meschke, vicepresidente e membro del comitato esecutivo per la finanza e l’informatica di Porsche – hanno dimostrato di avere un enorme potenziale. Siamo convinti che unendo le forze saremo in grado di offrire ai nostri clienti soluzioni di alto livello: questo è il motivo per cui abbiamo optato per un investimento strategico”.

Concetta Desando

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati