Automotive: 10 milioni per brumbrum, il primo rivenditore diretto di auto online in Italia | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'INVESTIMENTO

Automotive: 10 milioni per brumbrum, il primo rivenditore diretto di auto online in Italia

24 Gen 2018

Il round di investimento è stato guidato da United Ventures SGR. È la prima operazione di UV2, il nuovo veicolo di investimento della società fondata da Massimiliano Magrini e Paolo Gesses. La startup fondata da Francesco Banfi permette di completare il processo d’acquisto online e di avere l’auto al proprio domicilio

Nel 2017 il mercato dell’auto in Italia ha raggiunto quota 60 miliardi di euro, con oltre 4,6 milioni di veicoli vendute in ambito B2C (nuovo, usato e a Km 0). Un comparto economico e strategico importante che ha fatto gola a United Ventures SGR: il gestore italiano indipendente di Venture Capital, specializzato in investimenti in società innovative nei settori del software e delle tecnologie digitali, ha concluso la prima operazione del nuovo fondo UV2 nel round d’investimento, cosiddetto Series A, di complessivi 10 milioni di Euro, in brumbrum SpA, il primo rivenditore diretto di auto online in Italia.

Che cosa fa brumbrum

In qualità di unica proprietaria delle auto disponibili sul suo portale, brumbrum è in grado di garantire il miglior rapporto qualità/prezzo rispetto a una vasta gamma di segmenti auto. Inoltre, certifica ogni mezzo in vendita, dalla meccanica alla carrozzeria, dall’elettronica ai freni, dai sistemi di sicurezza agli interni, dalla documentazione alle certificazioni a supporto. Alla base di ciò, vi è il totale rapporto di fiducia tra cliente ed il brand di e-commerce, fondato su condizioni di vendita chiare e trasparenti, come il reso gratuito entro 14 giorni o 1.000 Km di percorrenza. brumbrum rappresenta una vera e propria rivoluzione nel mercato dell’auto, ridefinendo nuovi livelli di standard tecnologici in relazione al tipo di servizio offerto e, allo stesso tempo, garantisce il proprio prodotto bypassando i canali fisici convenzionali. Su questa piattaforma, dunque, il processo di acquisto può essere completato totalmente online e l’auto viene consegnata direttamente a domicilio.

 

Automotive, 7 tendenze che stanno rivoluzionando le quattro ruote

L’investimento

Per United Ventures, guidata da Paolo Gesess e Massimiliano Magrini, si tratta del primo investimento di UV2”, il secondo fondo lanciato a dicembre 2017 che, dopo aver finalizzato il primo closing a 75 milioni di euro, ha l’obiettivo di raccogliere nel corso del 2018 fino a 120 milioni di Euro.

L’investimento in brumbrum, coerente con la strategia di United Ventures che punta ad investire in imprese in grado di sviluppare tecnologie abilitanti che permettono di accelerare il percorso di innovazione di settori non ancora digitalizzati, mira a supportare la crescita e lo sviluppo del business della startup italiana fondata da Francesco Banfi.

“Siamo molto felici di lavorare insieme a United Ventures su un progetto ambizioso che mira a fare di brumbrum il leader del mercato digitale dell’auto in Italia” – dichiara Francesco Banfi, Founder & CEO di brumbrum – “Grazie al round di Serie A guidato da United Ventures – il più grande ad oggi nel nostro settore – potremo accelerare i nostri piani di crescita per creare il brand di riferimento per i consumatori nel processo di acquisto digitale di un’automobile a livello nazionale.”

“La mission di UV2 è quella di investire in aziende che attraverso la tecnologia possono concretamente incidere e trasformare settori industriali maturi e sviluppati come quello della compra/vendita di auto” – ha affermato Paolo Gesess, Co-founder e Managing Partner di United Ventures – “In brumbrum abbiamo trovato un team di imprenditori con l’ambizione e le competenze necessarie per costruire un’azienda leader nel settore e-commerce di auto con concrete possibilità di affermarsi sul mercato italiano ed europeo.”

Articoli correlati