Solair, cosa fa la startup IoT italiana che ha conquistato Microsoft | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

EconomyUp Tv

Solair, cosa fa la startup IoT italiana che ha conquistato Microsoft

di Redazione EconomyUp

14 Nov 2016

Ecco come è nata e dove è adesso la nuova impresa italiana, fondata dall’inglese Tom Davis, che ha esteso le potenzialità dell’Internet delle cose alle Pmi e nel 2016 è stata acquisita dalla multinazionale guidata da Satya Nadella. Oggi il team è per la maggior parte a Redmond. GUARDA IL VIDEO

Tom Davis è un inglese che ha studiato al Politecnico di Torino e ha fatto le prime esperienze professionali tra Hong Kong e India. Nel 2011, ha fondato a Casalecchio di Reno, in Emilia, Solair, una startup che puntava a portare i vantaggi degli oggetti connessi anche alle Pmi. Il prodotto di punta era un software capace di raccogliere l’enorme quantità di dati proveniente dai macchinari, trasferirli su una piattaforma cloud e interpretarli e renderli facilmente analizzabili. La startup lavora dal 2012 sul cloud di Microsoft e nel 2016 è stata acquisita proprio dal colosso di Redmond. GUARDA IL VIDEO CON LA STORIA DI SOLAIR 

Redazione EconomyUp

Articoli correlati