Enel Innovation Hubs, cinque anni di open innovation da Tel Aviv a Boston - Economyup

VIDEO

Enel Innovation Hubs, cinque anni di open innovation da Tel Aviv a Boston



Un veloce giro del mondo in video da Tel Aviv a Boston, dove è stato aperto l’ultimo dei 10 hub del network globale creato da Enel. “Il network è cresciuto perché il modello ha mostrato i suoi vantaggi”, dice il CEO Fabio Tentori. “L’innovazione sostenibile non può che essere aperta”

16 Dic 2021


L’Enel Innovation Hub di Tel Aviv festeggia i suoi primi cinque anni. È stato il primo avamposto della strategia di innovazione aperta, sostenibile e senza confini del gruppo energetico guidato da Francesco Starace ed è quindi un po’ la festa di tutto il network degli Enel Innovation Hubs, che dal 2016 è cresciuto in dimensioni e risultati.

In questo video facciamo un veloce giro del mondo partendo da Tel Aviv per arrivare a Boston, dove è stato aperto l’ultimo dei 10 hub del network creato da Enel (in media due l’anno) per rendere il futuro possibile, come piace dire al CEO Starace. Questi centri, dove selezionare, incontrare e dialogare con startup e partner strategici nell’ecosistema mondiale dell’innovazione, sono la spina dorsale (insieme a 22 laboratori) di un sistema nervoso dell’innovazione che ha fatto diventare Enel un champion dell’open innovation e un case study internazionale per l’innovazione sostenibile.

“Il mindset degli hub permette di forgiare relazioni che sono a beneficio reciproco delle parti, generando un valore condiviso per tutti gli stakeholder coinvolti”, spiega Ernesto Ciorra, Chief Innovability Officer.

Ogni Innovation Hub è per definizione un punto di snodo di collaborazioni e motore di sviluppo del network. Quello di Tel Aviv ha generato nuovi punti di innovazione e altri ne sta generando, racconta il manager responsabile Eran Levy. Madrid, guidato da Fernando Sandoval, è diventato il punto di osservazione e di coordinamento europeo. Boston, che rappresenta l’altra America dell’innovazione diversa dalla Silicon Valley (dove Enel ha un suo Hub), ha già portato oltre confine verso l’ecosistema canadese, racconta il responsabile Luca Seletto.

“Il network è cresciuto perché il modello ha mostrato i suoi vantaggi. Abbiamo provato che l’innovazione sostenibile non può che essere aperta. Più sei aperto, più aumenteranno le opportunità di cui potrai avvantaggiarti, creando valore per la tua azienda”, dice Fabio Tentori, CEO degli Enel Innovation Hubs. Che chiude il video con un promettente “Stay tuned”. Il network non si ferma.