Wineverse riceve 500mila euro. Tra gli investitori anche Italian Angels for Growth | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Investimenti

Wineverse riceve 500mila euro. Tra gli investitori anche Italian Angels for Growth

18 Nov 2014

L’associazione italiana di Business Angel ha partecipato al primo round di investimento nella startup specializzata nella vendita di vini italiani online, nell’ambito di un sostegno finanziario complessivo di 500 mila euro da parte di altri investitori privati

“Wineverse ha un modello di business innovativo basato sulla combinazione di diversi fattori qualificanti quali il deposito in conto vendita, la partnership con un centro logistico di eccellenza e la forte competenza nel digital marketing. Questi sono gli ingredienti che ci hanno spinto ad investire”.  Così Filippo Bentivoglio, socio di Italian Angels for Growth (IAG), associazione italiana di Business Angel attiva dal 2007 nello sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, annuncia il primo round d’investimento di alcuni soci nella startup Wineverse nell’ambito di un sostegno finanziario complessivo di 500 mila euro da parte di altri investitori privati.

Wineverse è ­già oggi un punto di riferimento nella vendita di vini italiani online che opera in un mercato d’eccellenza del made in Italy in costante crescita. Si tratta di un comparto che ha resistito alla crisi, in particolare per l’interesse dimostrato dai mercati internazionali. Le esportazioni di vini italiani all’estero hanno superato, infatti, i 5 miliardi di euro.

L’investimento è destinato al completamento dello sviluppo della piattaforma tecnologica oltre che a migliorare ulteriormente la qualità dei servizi offerti.

“Siamo molto felici di avere trovato un partner come IAG, che ci ha permesso di chiudere un primo round di finanziamento della società pari a 500.000 Euro.” – dice infatti Filippo Chiusano, Founder e CEO di Wineverse – “Oltre all’investimento vero e proprio, infatti, il valore aggiunto di IAG per noi è rappresentato dalla vasta esperienza dei soci e dal loro network. Questa partnership darà a Wineverse un’ulteriore spinta per crescere velocemente in Italia e pone solide basi per il primo sviluppo internazionale, previsto nel primo semestre del 2015 in Germania e Paesi nordici”.

“La chiusura di questo primo round di finanziamento, grazie anche all’intervento dei soci di IAG, ci dota delle risorse finanziare adeguate per completare lo sviluppo tecnologico del sito che già nei prossimi mesi vedrà una serie di nuove release che contribuiranno a rendere Wineverse sempre più distintivo nell’affollato panorama dei siti online di vino” dice invece Maurizio Costa, Founder e CMO della startup.

La startup ha sviluppato un modello innovativo ed efficace di vendita che prevede un’esperienza a 360 gradi del consumatore con il vino italiano di qualità. Grazie alla collaborazione con Luca Martini, Miglior Sommelier del Mondo WSA (AIS) 2013 e Ivano Antonini, Miglior Sommelier d’Italia 2008, gli utenti hanno la possibilità di scegliere tra vini selezionati e ricevere consigli. Grazie alla propria capacità in ambito marketing digitale, Wineverse può inoltre contare su una community di oltre 34.000 persone che seguono i vari profili social della società ed un blog fra i più completi e seguiti del panorama nazionale. Wineverse garantisce infine una conservazione ottimale del prodotto fino alla fase di consegna grazie alla collaborazione con Giorgio Gori, leader nel settore della logistica.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati