Vino75, aumento di capitale da 600mila euro per l'e-commerce del vino | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Investimenti

Vino75, aumento di capitale da 600mila euro per l’e-commerce del vino

09 Giu 2015

Per sostenere l’eccellenza italiana nel settore del vino durante Expo, 3ND S.r.l. ha concluso un aumento di capitale per finanziare la crescita della startup che vende vino italiano nel mondo. Fondata nel 2014, conta già 55mila iscritti e 50mila bottiglie vendute in Italia

il team di vino75
“È compito nostro di imprenditori italiani, unire all’eccellenza delle nostre terre e dei nostri produttori, le migliori tecnologie informatiche che non hanno niente da invidiare al resto del mondo e vincere la sfida dell’enoteca digitale partendo da Firenze e dalla Toscana patria di alcuni tra i più famosi vini al mondo.” Andrea Nardi Dei founder di Vino75, e-commerce dedicato alla vendita di vini di qualità online, ne è convinto: soprattutto nell’anno di Expo, il settore del vino non può passare inosservato.

Leggi la storia di Vino75

Al punto che 3ND S.r.l., Startup Innovativa Tecnologia, nata all’interno dello Startup Studio Nana Bianca a Firenze, ha concluso con successo un aumento di capitale di 600mila euro per finanziare lo sviluppo e la crescita della startup nata nel 2014.  Ad un anno di distanza, la startup conta 55mila consumatori iscritti alla sua piattaforma di vendita, con una crescita di circa 5mila nuovi utenti e 120mila visitatori ogni mese. Di questi, alcune migliaia hanno già acquistato almeno una volta e ripetono l’acquisto con frequenza: il fatturato ed i volumi di vendita di VINO75 hanno registrato una crescita molto forte nei primi mesi del 2015 con un totale di 50mila bottiglie consegnate solo in Italia.

A sostenere l’eccellenza italiana nel settore del Wine, entra nel capitale di VINO75.com, tramite la piattaforma di crowdfunding SiamoSoci.com,  il primo club di investimento italiano in startup Club Digitale Srl e partecipano tra gli altri anche Club Italia Investimenti 2 SpA, già azionista della piattaforma nel 2014.

#Vinodigitale, come rilanciare con e-commerce e social network

Al progetto di Nardi Dei, che  ha coinvolto direttamente ben 300 produttori di vino italiani con più di 1.000 referenze a catalogo, hanno aderito produttori storici tra i più famosi del settore a livello mondiale e nel catalogo di VINO75 si annoverano, tra gli altri, i prodotti di Ambrogio e Giovanni Folonari, dei Marchesi Antinori, dei Marchesi Frescobaldi, del Barone Ricasoli, dei Marchesi Mazzei, di Bellavista.

8 modi di fare (e vendere) il vino

VINO75 ha raggiunto molti traguardi, ma ha davanti a sé ancora tante sfide: l’apertura ai primi mercati internazionali; l’ampliamento del catalogo con una consistente sezione di grandi vini esteri. La piattaforma di e-commerce ha già reso la vendita del vino online un’esperienza semplice e intuitiva, riproducendo le dinamiche di acquisto tipiche di un’enoteca fisica con la comodità di ricevere le bottiglie direttamente a casa, utilizzando i più sofisticati sistemi tecnologici per scegliere il vino correttamente anche senza essere un esperto.  Infatti scegliere il vino giusto è molto facile, grazie a simboli di immediata comprensione, a un motore di ricerca molto avanzato e alla sezione “Consigli del Sommelier”, che permette a tutti i consumatori di trovare la bottiglia più adatta ad ogni occasione.

Il vino italiano piace sempre di più fuori dall’Europa

Tra i prodotti best seller di VINO75 vi sono gli spumanti Franciacorta DOCG Brut Alma di Bellavista, il Trento DOC Ferrari Riserva del Fondatore, l’Amarone Classico della Valpolicella DOCG di Bertani, il Toscana IGT Rosso Cabreo Il Borgo di Ambrogio & Giovanni Folonari ed infine il Bolgheri DOC Guado al Tasso, Il Bruciato dei Marchesi Antinori.

Per offrire ai Clienti un servizio impeccabile, VINO75 utilizza un packaging speciale, personalizzato e brevettato, capace di proteggere le bottiglie da eventuali rotture e da sbalzi termici che potrebbero danneggiare il pregiato vino.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati