Temi e protagonisti del World Business Forum Milano 2016 | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’appuntamento

Temi e protagonisti del World Business Forum Milano 2016

01 Lug 2016

L’evento si terrà l’8 e 9 novembre presso il MiCo e sarà focalizzato sul tema: “BE BETA, siamo tutti in uno stato Beta permanente”. Esperti della scena internazionale si confronteranno sulla sfida del cambiamento e sulle capacità necessarie per portarla avanti con successo. Ecco chi ci sarà

Si terrà l’8 e 9 novembre presso il Centro Congressi di Milano (MiCo) l’edizione 2016 del World Business Forum Milano. Giunto alla tredicesima edizione, l’evento sarà focalizzato sul tema “BE BETA, siamo tutti in uno stato Beta permanente”. Ad anticipare i temi del prossimo appuntamento con il Forum è stata WOBI (World of Business Ideas) rete di networking e consulenza che da anni distribuisce contenuti di business attraverso diverse piattaforme in diversi Paesi. Alla conversazione ha partecipato uno degli speaker italiani del Forum di quest’anno, Oscar di Montigny, Chief Marketing Communication and Innovation Officer di Banca Mediolanum.

Manager, accademici, imprenditori e personalità influenti della scena nazionale e internazionale si confronteranno sulla sfida del cambiamento continuo e sulle capacità necessarie per portarla avanti con successo. Sul palco milanese del Forum si avvicenderanno: Oscar di Montigny, Sir Alex Ferguson, Arianna Huffington, Joichi Ito, Adam Grant, Herminia Ibarra, Martin Lindstrom, Ken Segall, Mariana Mazzucato, Erik Wahl, Nicola Mendelsohn e Joe Bastianich.

«Be Beta è una condizione con cui tutti dobbiamo fare i conti, nella vita così come nel business», ha commentato Francesco Manzullo, Direttore Marketing WOBI Europe. «Abbiamo chiesto ad alcune delle voci più originali e fuori dal coro dell’intellighènzia internazionale di confrontarsi e fornire agli imprenditori italiani, stimoli, provocazioni e suggerimenti per trasformare la sfida del cambiamento continuo in un’opportunità».

«Essere BETA è potersi rinnovare ogni mattina, con un obiettivo che rimetta un mondo di valori al centro della nostra vita e della nostra professione», ha chiosato Oscar di Montigny. «Essere BETA è concedersi la possibilità di essere nuovi in ogni istante, sia come individui sia come professionisti. E ciò vale anche per le aziende. È darsi la possibilità di iniziare nuovamente in una maniera più ampia ed inclusiva di quanto non si sia fatto fino ad oggi. Una sfida per il marketing, per il business che riparta dalla centralità delle idee prima ancora che dal prodotto»

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati