Smau, ecco le nuove tappe del Roadshow | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Eventi

Smau, ecco le nuove tappe del Roadshow

24 Nov 2014

Dopo l’evento pilota in Calabria, per il 2015 il calendario di appuntamenti del circuito itinerante organizzato da Smau aggiunge un secondo evento in Calabria, una nuova fermata in Sicilia e il primo appuntamento all’estero, a Berlino

A poco più di un mese di distanza dall’appuntamento nazionale di Smau Milano, riprende l’attività di Smau sul territorio, con la prima edizione di Smau Calabria: un evento pilota, in attesa dell’appuntamento vero e proprio che si svolgerà a giugno 2015. Il 18 e 19 novembre, a Lamezia Terme, Smau ha riunito startup, spin-off e imprese mature, raggiungendo quota 1.000 presenze nei due giorni, attraverso momenti di incontro, iniziative di matching e occasioni di formazione professionale con docenti ed esperti sulle tematiche di maggiore attualità per le imprese.

A dicembre Smau prosegue il suo viaggio per l’Italia con la seconda edizione di Smau Napoli l’11 e 12 dicembre alla Mostra d’Oltremare. L’evento anticiperà l’edizione 2015 del circuito che porterà Smau a toccare le principali regioni Italiane, con tre nuove tappe in programma, che vanno ad aggiungersi ai sette appuntamenti consolidati: Bari 11-12 febbraio, Berlino marzo, Roma 18-19 marzo, Padova 1-2 aprile, Torino 29- 30 aprile, Sicilia maggio, Bologna 4-5 giugno, Calabria giugno, Firenze 8-9 luglio, Milano 21-22-23 ottobre e Napoli 10-11 dicembre.

Filo conduttore di tutto il prossimo Roadshow Smau sarà il tema di Expo 2015. L’Esposizione Universale che si terrà a Milano rappresenta una grande opportunità per l’ecosistema dell’innovazione del nostro Paese. All’interno delle tappe Smau che si svolgeranno in contemporanea ad Expo 2015 e in particolare Bologna e Milano, l’ecosistema presente potrà incontrare alcune delegazioni B2B provenienti da tutto il mondo e avviare partnership commerciali a livello internazionale.

Expo 2015 rappresenta un’occasione anche per le imprese italiane di qualsiasi settore che, supportate dalle tecnologie digitali, possono trovare nuovi sbocchi a livello internazionale per promuovere i propri prodotti e servizi: proprio su questo aspetto si concentrerà il calendario di workshop formativi che si susseguiranno all’interno di ciascuna tappa del Roadshow.

Nasce proprio dall’esigenza di promuovere l’innovazione dei territori il primo appuntamento internazionale di Smau a Berlino, in programma a marzo a Palazzo Italia, edificio storico e di pregio situato nel centro della capitale tedesca. Smau Berlino presenterà una selezione delle eccellenze dell’innovazione “made in Italy” incontrate durante le tappe del Roadshow e avrà il compito di presentarle al mercato tedesco sia per favorire l’incontro di queste realtà con possibili partner internazionali, sia per promuovere e valorizzare l’innovazione presente sui nostri territori, anche in vista di Expo 2015. 

L’edizione appena conclusa di Smau Calabria è stata l’occasione per scoprire i primi talenti più pronti a livello internazionale e per assegnare loro un “pacchetto di partecipazione” omaggio. Altrama, Gisptech e Spitch sono le startup calabresi che voleranno con Smau a Berlino

Accanto a queste novità, Smau riconferma il suo format di appuntamento di networking e formazione con un’area espositiva dedicata all’ecosistema dell’innovazione sul territorio che ospiterà startup, centri di ricerca, distretti, ma anche grandi vendor del mondo delle tecnologie digitali e fornitori del territorio e un calendario di eventi formativi da 50 minuti che si svolgeranno in arene aperte e saranno tenuti da docenti ed esperti di tematiche quali cloud computing, ecommerce e social media per il business, big data e analytics, internet degli oggetti, stampa 3d, sicurezza informatica e privacy, mobile e wireless, RFId e molte altre.

Gli appuntamenti avranno il compito di raccontare l’innovazione nei settori strategici del nostro sistema produttivo, in cui le tecnologie digitali svolgono un ruolo da protagoniste e il supporto delle regioni, in termini di finanziamenti e bandi, diventa strategico per competere sul mercato in una logica di open innovation. Agroalimentare, bancario, assicurativo e finanziario, chimico e farmaceutico, commercio e gdo, edilizia, metalmeccanico, turismo sono solo alcuni dei settori in cui si declinerà l’offerta di contenuti formativi e di prodotti e servizi presentati.

A supportare Smau in questa attività di diffusione della cultura nelle imprese italiane vi sarà il Premio Innovazione ICT, il riconoscimento che valorizza i migliori casi di aziende del territorio che hanno innovato con successo il proprio business attraverso le tecnologie digitali con l’obiettivo di generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze di eccellenza, con particolare riferimento alle Pmi. I Premi Smart Communities ed e-Government saranno invece interamente dedicati ai casi virtuosi di innovazione nelle Pubbliche amministrazioni locali.

Le imprese e le Pubbliche amministrazioni che vogliono candidare gratuitamente il proprio caso di successo ai premi in programma possono compilare il form presente sul sito smau.it scegliendo la tappa di riferimento del proprio progetto.

Il Premio Lamarck consegnerà invece un riconoscimento rivolto alle startup presentate nell’ambito di ciascun appuntamento sul territorio, con l’obiettivo di segnalare quelle già pronte per supportare l’innovazione delle imprese mature.

Le startup possono candidarsi, presentando il proprio progetto di impresa sul sito smau.it, per ricevere un pacchetto di partecipazione omaggio alla tappa di Smau prescelta. Le startup selezionate a partecipare a Smau saranno automaticamente candidate al premio Lamarck e potranno vincere la partecipazione a Smau Berlino.

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati