Sharing economy, come cambiano i marketplace | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sharing economy, come cambiano i marketplace

16 Giu 2016

Il 21 giugno un pomeriggio di lavori all’Università Cattolica sull’intermediazione online che viene dopo la disintermediazione offline. Tra i partecipanti il general manager di Uber Carlo Tursi e Roberto Liscia di Netcomm. Tre le case history di startup: Polipy, Deliveroo e Quomi

Nell’economia che cambia per effetto dell’evoluzione tecnologica (e non solo) cambiano i concetti di intermediazione e disintermediazioni e soprattutto si moltiplicano le logiche di condivisione, che vengono solitamente raccolte sotto la definizione sharing economy

Di che cosa parliamo quando parliamo di sharing economy

In questo contesto come stanno cambiando e quale ruolo possono giocare i marketplace, i luoghi degli scambi, in uno scenario in cui solo nei 28 Paesi dell’Ue le piattaforme di sharing economy sarebbero almeno 275 e fatturerebbero circa 28 miliardi di euro? A questa domanda cercherà di dare risposte (e scenari) “Sharing Economy & Marketplace“, il convegno organizzato da Digital Dictionary, Polipy e iCribis (canale e-commerce del gruppo Crif) il 21 giugno all’Università Cattolica di Milano, che ha dato anche il patrocinio. Titolo: Disintermediazione offline e intermediazione online: la rinascita dei marketplace nella sharing economy.

Sharing economy, dagli USA un nuovo libro da leggere per 4 motivi

L’appuntamento è per le 15,30 con una una fitta agenda che prevede, dopo un saluto del professor Domenico Bodega, una sessione di apertura con il

professore Giuseppe Scaratti, che presenta Trailab e DKBC, e Roberto Liscia, presidente di Netcomm, che interviene sul passaggio dall’e-commerce allo sharing commerce.

Segue una tavola rotonda, dal titolo “Sharing Economy e Crowdfunding in Italia. 
Le sfide indotte dal digitale”, con Ivana Pais, tra i maggiori esperti italiani di crowdfunding e sharing economy, Andrea Cioffi di Polipy, Livia De Domizio di Cribis, Giorgio Guardigli di CheBanca! Chiude l’incontro una seconda tavola rotonda con Carlo Tursi di Uber, Andrea Bruno di Quomi e Giovanni Zezza di Deliveroo. 

Cliccate qui per iscrivervi al convegno “Sharing Economy & Marketplace”

 

 

 

 

Redazione

Articoli correlati