ReStartApp, l'incubatore per le startup dell'Appennino | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’iniziativa

ReStartApp, l’incubatore per le startup dell’Appennino

25 Nov 2016

Il progetto, promosso da fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Associazione Progetto Valtiberina, punta a favorire la nascita di giovani imprese per valorizzare il territorio appenninico. Le iscrizioni alla Call4ideas sono aperte fino all’11 gennaio

Un contributo per il rilancio economico delle aree rurali e montane. È questo l’obiettivo di ReStartApp, l’incubatore temporaneo realizzato per favorire la nascita di nuove giovani imprese in Appennino. L’edizione 2017 del progetto promosso da fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Associazione Progetto Valtiberina si svolgerà a Sansepolcro in provincia di Arezzo.

Dal 6 marzo al 26 maggio l’incubatore ospiterà 15 giovani, di età inferiore a 35 anni, che abbiano un’idea imprenditoriale o una startup nelle filiere tipiche del territorio appenninico: agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare, turismo, artigianato e cultura. Le iscrizioni alla Call4ideas sono già aperte e sarà possibile inviare la propria candidatura, tramite il sito www.restartapp.it, fino all’11 gennaio 2017 entro le ore 13.

I partecipanti a ReStartApp saranno affiancati per 10 settimane da un team qualificato di docenti, esperti e professionisti, in un programma didattico ricco e articolato, che prevede 390 ore di formazione, tra laboratorio di creazione d’impresa, lezioni frontali, mentorship, esperienze e testimonianze, oltre ad un viaggio di studio in una località appenninica virtuosa. Per l’avvio dei tre migliori progetti sviluppati dai partecipanti, al termine del Campus la Fondazione Edoardo Garrone metterà inoltre a disposizione premi per un totale di 60mila euro.

E in più ulteriori incentivi sono previsti grazie al contributo dei partner. Ai progetti ritenuti particolarmente meritevoli sarà dedicato un servizio di consulenza gratuito post Campus per un anno, in settori centrali per l’avvio delle imprese, quali economia e finanza, strategia e organizzazione aziendale, fiscalità e tributi, fundraising, marketing e comunicazione

«Questa iniziativa si inserisce a pieno titolo nelle attività che Associazione Progetto Valtiberina si propone di sviluppare per sostenere lo sviluppo del nostro territorio. Siamo grati alla Fondazione Edoardo Garrone per aver scelto il territorio delle Valtiberina come luogo dove svolgere il campus 2017, in quanto iniziativa concreta e capace di stimolare ciò di cui abbiamo più bisogno: innovare attraverso l’imprenditoria giovanile per tornare a valorizzare un Appennino che oggi più che mai appare terra in cerca di vocazione» ha sostenuto Massimo Mercati, Presidente dell’Associazione Progetto Valtiberina.

«Da quando abbiamo avviato per la prima volta ReStartApp, nel 2014, è stata fatta molta strada: in tre anni 4 campus dall’Appennino alle Alpi hanno preparato in tutto 60 potenziali giovani imprenditori della montagna. Circa la metà di loro sta continuando a lavorare a tempo pieno sul proprio progetto e alcuni, nonostante le molte difficoltà burocratiche, sono finalmente a regime. È un risultato importante, ma soprattutto uno stimolo ad andare avanti, con l’obiettivo di far diventare il nostro progetto un vero e proprio format, in grado di essere replicato su tutto il territorio nazionale e di dare impulso allo sviluppo di una nuova economia della montagna italiana». Ha commentato Alessandro Garrone, Presidente della Fondazione Edoardo Garrone.

Promosso e organizzato da Fondazione Edoardo Garrone e Associazione Progetto Valtiberina, ReStartApp vede la collaborazione di un network di partner istituzionali,tra cui: Fondazione Symbola, Università della Montagna, Associazione Italiana Alberghi Diffusi, Fondazione CIMA, UNCEM, Federbim e Federforeste. Il progetto è sostenuto da Banca Intesa, main sponsor con la collaborazione di Banca Anghiari e Stia Credito Cooperativo. È partner tecnico di ReStartApp Aboca S.p.A

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati