Pop.it, la startup dei domini acquisita da Aruba | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Exit

Pop.it, la startup dei domini acquisita da Aruba

01 Lug 2015

La società, fondata nel 2009 da Valerio Gioia, è uno dei rami d’azienda della startup innovativa Dotweb Srl ed è specializzata sulle piccole e medie imprese. Era stata finanziata dal fondo P101 e dal Club Investimenti 2. Ignoto per ora l’importo della vendita al big italiano dei servizi di web hosting

Aruba ha acquisito Pop.it. La startup dedicata alla registrazione di domini e servizi professionali per le pmi è entrata a far parte della grande azienda italiana di servizi di web hosting, e-mail, Pec e registrazione domini con sede ad Arezzo, per consolidare ulteriormente la sua leadership nel mercato dell’hosting e dei domini.

È stato siglato lo scorso 17 giugno il contratto relativo alla cessione del ramo di azienda Pop.it presente all’interno della società Dotweb Srl, startup innovativa partecipata da Nana Bianca e finanziata da P101 e Club Italia Investimenti 2, veicolo di preseed che lavora a fianco degli acceleratori italiani. Al momento non è stato svelato l’entità dell’importo della exit.

Il progetto Pop.it è una dimostrazione che nel mercato italiano di domini e hosting è possibile fare innovazione anche in un settore attivo da molti anni e ormai maturo ma che, con buone idee e sviluppo tecnologico, può crescere ancora.

Fondata da Valerio Gioia nel 2009, la società è entrata in Nana Bianca alla fine del 2013. Il focus del programma di accelerazione, in questi mesi, è stato il lavoro sullo sviluppo della piattaforma tecnologica per la customer acquisition e l’automatizzazione delle procedure per la registrazione. È stato inoltre fatto un grosso lavoro di miglioramento dell’esperienza utente e del design  che da sempre hanno reso  il “mondo dei domini” accessibile solo a chi aveva elevate capacità tecniche e non al grande pubblico della Rete. 

Con oltre 400 diverse estensioni di domini registrabili e servizi come WordPress o e-commerce ed email professionali, attivabili in modo semplice e intuitivo, Pop.it ha registrato in poco tempo oltre 10.000 domini con una clientela concentrata nel mercato dei professionisti e delle web agency italiane.

Con la cessione di Pop.it, Valerio Gioia è entrato nel team di Aruba. Il nuovo amministratore della startup è oggi Jarrod Fath, manager proveniente dagli Stati Uniti con forte esperienza nella crescita iniziale delle neo imprese. Compito di Fath sarà guidare Dotweb nello sviluppo industriale del progetto Swite.com, evoluzione del precedente progetto chiamato Domee, che rivoluziona il concetto di sito personale e professionale collegandolo ai social network con un solo click. Swite.com offre una semplice ed immediata risposta al bisogno sempre crescente di una propria identità in rete per professionisti, aziende e privati.

Nana Bianca, i cui fondatori hanno dedicato molti anni alla registrazione dei domini in Italia con società come Register.it e progetti come Domini.it, realizza così un importante exit strategica e finanziaria in un settore tra i più competitivi del mercato, dove il metodo e l’innovazione tecnologica, se associata a giovani talenti e mentor esperti, segna una strada di qualità e di crescita del prodotto.

“La vendita di Pop.it rappresenta per noi un punto di svolta” – afferma Simone Falcini, presidente di Dotweb – e un riconoscimento del lavoro svolto insieme a Nana Bianca, oltre a permetterci di focalizzare tutte le risorse sul progetto Swite.com”. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati