«Non concordavamo su tante cose, ma parlare con lui mi ha fatto crescere» | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

#CiaoEnrico

«Non concordavamo su tante cose, ma parlare con lui mi ha fatto crescere»

06 Nov 2015

Luigi Tommasini, capo del Fondo dei Fondi del Fii (Fondo italiano d’investimento), ricorda di aver dibattuto con Gasperini in maniera aperta: «C’era rispetto reciproco. Ha dato un esempio positivo che in Italia manca»

Luigi Tommasini
Mi è molto dispiaciuto apprendere la notizia della morte di Enrico Gasperini, perché ho avuto modo di parlare con lui in maniera molto aperta e, pur non concordando su diverse cose, c’è sempre stato rispetto reciproco. Credo che avesse un particolare spirito nel fare le cose che andava al di là del mero ritorno economico. Stava dando un grande esempio, un esempio positivo che in Italia spesso manca. Ho avuto modo di scambiare con lui opinioni e idee. Mi mancherà una persona con cui poter dibattere. E comunque non era mai un dibattito negativo, ma un confronto profittevole che mi ha dato modo di crescere. Era una persona con la quale si riusciva a parlare bene e, anche se non era d’accordo, non era mai aggressivo. Sono davvero molto dispiaciuto.

*Luigi Tommasini, head of Fund of Funds del Fondo Italiano d’Investimento, (Fii) fondo mobiliare chiuso riservato ad operatori qualificati e dedicato ad investimenti nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese

Articoli correlati