Mobilità innovativa: come funziona Busforfun, startup che ha partecipato alla call MCE4X4 | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CONTEST

Mobilità innovativa: come funziona Busforfun, startup che ha partecipato alla call MCE4X4



La startup con sede a Marghera è una combinazione tra una società high-tech, una piattaforma e-commerce e un’azienda di trasporti: l’obiettivo è far viaggiare le persone in Europa in modo sostenibile, sicuro ed economico. In passato ha partecipato alla call MCE4X4 per startup della mobility. Ecco cosa ne ha ricavato

15 Mar 2019


Spostarsi in autobus ecologici, convenienti e facilmente accessibili grazie a un sistema di pianificazione intelligente per andare ad eventi in giro per l’Europa: è quello che propone Busforfun, una startup innovativa che negli scorsi anni ha partecipato a MCE 2019, la call per startup della mobilità e non solo voluta e organizzata da Assolombarda e Camera di Commercio Milano Monza-Brianza Lodi. La nuova edizione del contest scadrà il 5 aprile prossimo. Per i candidati può essere interessante capire chi sono stati i partecipanti delle passate edizioni. Busforfun è appunto tra questi. Ma vediamo prima come funziona la call.

MCE4X4: come funziona la call per la mobilità

Si comincia con l’MCE Meeting, che si svolgerà il 18 marzo: è un incontro sui temi legati alla mobilità e si propone come momento propedeutico per MCE4X4, che si svolgerà il 17 maggio. Durante questa giornata saranno selezionate le startup che hanno partecipato alla call allo scopo di farle incontrare con potenziali partner industriali e in generale aziende interessate alle loro innovazioni. La call, aperta il 5 marzo, si chiude il 5 aprile. Dal 9 aprile si aprirà una votazione sui social tra 32 startup pre-selezionate: tale votazione sarà attiva fino al 17 aprile e porterà a selezionare 4 startup vincitrici, una per ogni verticale. A queste si sommeranno altre 12 scelte da una giuria di esperti nei giorni successivi. Le 16 startup vincitrici saranno annunciate il 24 aprile, per poi partecipare all’evento conclusivo del 17 maggio a Milano. Le startup che desiderano partecipare possono farlo inviando l’application da questo link e proponendo la loro innovazione nel contesto di uno dei 4 ambiti verticali: SuperINTERACTION (mezzi di trasporto, infrastrutture e device connessi);  SuperCLEANTECH (energie innovative, nuovi materiali e tecnologie a supporto dell’ottimizzazione energetica); SuperSERVICES (servizi a supporto della mobilità, servizi di sharing economy, on demand economy, mobile payment); SuperENTERPRISE (innovazione a sostegno delle attività aziendali, della logistica e dei processi).

Che cosa fa Busforfun

Busforfun.Com s.r.l. è una startup innovativa costituita a settembre 2015 a Montebelluna (Treviso) ed ha sede a Marghera-Venezia. La sua missione è la promozione dell’offerta turistica attraverso l’uso di tecnologie e lo sviluppo di software originali, in particolare agendo attraverso la predisposizione di servizi rivolti alle imprese turistiche. I soci fondatori sono Davide Buscato e Luca Campanile.

Questa giovane mobility company si propone di far viaggiare le persone in modo sostenibile, sicuro ed economico attraverso l’Europa. È in sostanza una combinazione tra una high tech-startup, una piattaforma e-commerce e un’azienda di trasporti. Busforfun sta progressivamente realizzando un grande network europeo di bus con destinazione eventi. La startup offre ai viaggiatori l’opportunità di vivere gli eventi alle tariffe migliori possibili grazie ad un potente motore di ricerca, una business intelligence e una prenotazione veloce e sicura.

La cura per l’ambiente è una peculiarità di questa azienda. I suoi bus sono a bassa emissione con i più alti parametri di sicurezza ed ambientali. Inoltre, con un partner come Treedom, Busforfun pianta nuovi alberi ad ogni evento in giro per il mondo.

In questo video viene spiegata l’attività di Busforfun

Busforfun: il trend di crescita e i progetti di internalizzazione

“Davide e io – ha spiegato il co-fondatore a StartupBusiness – abbiamo investito circa un milione di euro in questa startup (tra versamento soci e finanziamenti), durante il 2018 abbiamo terminato l’integrazione della business intelligence di Microsoft, rilasciando la piattaforma 2.0. Il trend costante di crescita ci ha portato alla prima forma di internazionalizzazione in Slovenia, che ha comportato il test su un mercato di dimensioni limitato. Il team si è allargato fino a 13 collaboratori e sei agenti plurimandatari, con cui copriamo il territorio nazionale: abbiamo raggiunto i 2800 punti vendita fisici. Il nostro portafoglio clienti si è ulteriormente allargato verso clienti come AS Roma e Olimpia Basket con cui abbiamo stretto relazioni volte a un trasporto condiviso di nuovi utenti, verso gli eventi sportivi. Busforfun chiude il 2018 con il bilancio in attivo”. Per il 2019 la startup è impegnata nello sviluppo della rete commerciale (con l’obiettivo di 3500 agenzie) con oltre 240 eventi gestiti, a cui si unisce il passaggio più importante che coincide con l’ingresso nel capitale sociale di investitori istituzionali. Anche senza investitori, l’obiettivo è raggiungere due milioni di euro di giro d’affari sul mercato italiano e sloveno.

Busforfun e la partecipazione a MCE4X4: “Un vantaggio per il networking”

“Per quanto riguarda la nostra partecipazione a MCE4X4 dal punto di vista del networking è stato molto più efficace della maggior parte degli eventi a cui abbiamo partecipato – dice Campanile – e abbiamo avviato contatti con realtà come Arval, partecipando poi alla loro call, con molta soddisfazione; Flixbus che a MCE4X4 abbiamo re-incontrato e con la quale si sono aperte diverse strade di collaborazione e poi altri come per esempio BIP che potrebbe portare a ulteriori sviluppi. Quindi molto bene e il mio suggerimento è di insistere su questa linea e questo modello perché ha dimostrato di essere efficace”.