#MissioneCile, l'avventura di Lectios comincia: finalmente Santiago | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Esperienze

#MissioneCile, l’avventura di Lectios comincia: finalmente Santiago

24 Feb 2015

I founder della startup sono arrivati nella capitale cilena per Start-up Chile. Iniziano a prendere confidenza con i nuovi uffici e i nuovi compagni di viaggio. Ci sono russi, americani, taiwanesi… E sono partiti i primi workshop su argomenti come il web marketing. «Dormiremo poco, lavoreremo tanto». LEGGETE IL LORO DIARIO

Il team di Lectios, l’app che traduce in tracce audio i testi web, ha iniziato la sua esperienza nel programma di accelerazione Start-up Chile. Ecco il primo capitolo del diario di viaggio che i tre componenti della startup scrivono per EconomyUp

Inizia l’avventura per Lectios. Partiti giovedì 19 febbraio dall’aeroporto Marco Polo di Venezia, siamo atterrati il giorno dopo alle 7 del mattino al Benitez di Santiago del Cile. Dopo un paio di giorni di assestamento (appartamento, cambia valute, prime visite turistiche) in questa “metropoli a misura d’uomo” lunedì 23 febbraio abbiamo iniziato la nostra #MissioneCile, anche se il programma partirà a pieno regime dalla settimana prossima.

Dopo le pratiche di validazione visti, la burocrazia e la firma del contratto con CORFO (azienda

Il coworking che ospita i team di Start-up Chile
del ministero di cui fa parte Start-up Chile) siamo finalmente pronti per le vere e proprie attività “core”

Martedì sono iniziati i primi meetup-workshop, tavoli di discussione e formazione intorno ad argomenti utilissimi per noi startupper come sviluppo, web marketing, trend, social media e business sostenibile.

In un contesto di collaborazione a 360° (dal consiglio sullo sviluppo, alla disponibilità a far dormire sul divano chi ancora sta cercando un’abitazione) abbiamo conosciuto ragazzi e ragazze da tutto il mondo: russi, americani, ghanesi, messicani, indiani, argentini e ovviamente cileni. C’è addirittura un team che arriva da Taiwan. Tutti a Santiago con la stessa ambizione di far crescere la loro startup.

Santiago del Cile
Gli spazi del co-working sono ospitali e si respira un clima molto gradevole. Connessioni ad internet veloci, qualche divanetto per le “riunioni lampo” e spazi a misura di team. È un ambiente giovane in cui sicuramente la contaminazione di idee fa un gran bene a tutti.

Vi inviamo qualche foto di Santiago e dei “nostri nuovi uffici”. Nei prossimi giorni e nelle prossime

L'esterno del coworking
settimane vi aggiorneremo. Dormiremo poco, lavoreremo tanto e nel tempo libero cercheremo di conoscere meglio Paese che si dimostra ospitale e attento nel cogliere nuove opportunità di sviluppo.

*il team di Lectios è formato da Jacopo Penso, Tommaso Cardone e Francesco Pra Levis

Articoli correlati