#MissioneCile, l'avventura di Lectios comincia: finalmente Santiago | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperienze

#MissioneCile, l’avventura di Lectios comincia: finalmente Santiago



I founder della startup sono arrivati nella capitale cilena per Start-up Chile. Iniziano a prendere confidenza con i nuovi uffici e i nuovi compagni di viaggio. Ci sono russi, americani, taiwanesi… E sono partiti i primi workshop su argomenti come il web marketing. «Dormiremo poco, lavoreremo tanto». LEGGETE IL LORO DIARIO

di Redazione EconomyUp

24 Feb 2015


Il team di Lectios, l’app che traduce in tracce audio i testi web, ha iniziato la sua esperienza nel programma di accelerazione Start-up Chile. Ecco il primo capitolo del diario di viaggio che i tre componenti della startup scrivono per EconomyUp

Inizia l’avventura per Lectios. Partiti giovedì 19 febbraio dall’aeroporto Marco Polo di Venezia, siamo atterrati il giorno dopo alle 7 del mattino al Benitez di Santiago del Cile. Dopo un paio di giorni di assestamento (appartamento, cambia valute, prime visite turistiche) in questa “metropoli a misura d’uomo” lunedì 23 febbraio abbiamo iniziato la nostra #MissioneCile, anche se il programma partirà a pieno regime dalla settimana prossima.

Dopo le pratiche di validazione visti, la burocrazia e la firma del contratto con CORFO (azienda

Il coworking che ospita i team di Start-up Chile
del ministero di cui fa parte Start-up Chile) siamo finalmente pronti per le vere e proprie attività “core”

Martedì sono iniziati i primi meetup-workshop, tavoli di discussione e formazione intorno ad argomenti utilissimi per noi startupper come sviluppo, web marketing, trend, social media e business sostenibile.

In un contesto di collaborazione a 360° (dal consiglio sullo sviluppo, alla disponibilità a far dormire sul divano chi ancora sta cercando un’abitazione) abbiamo conosciuto ragazzi e ragazze da tutto il mondo: russi, americani, ghanesi, messicani, indiani, argentini e ovviamente cileni. C’è addirittura un team che arriva da Taiwan. Tutti a Santiago con la stessa ambizione di far crescere la loro startup.

Santiago del Cile
Gli spazi del co-working sono ospitali e si respira un clima molto gradevole. Connessioni ad internet veloci, qualche divanetto per le “riunioni lampo” e spazi a misura di team. È un ambiente giovane in cui sicuramente la contaminazione di idee fa un gran bene a tutti.

Vi inviamo qualche foto di Santiago e dei “nostri nuovi uffici”. Nei prossimi giorni e nelle prossime

L'esterno del coworking
settimane vi aggiorneremo. Dormiremo poco, lavoreremo tanto e nel tempo libero cercheremo di conoscere meglio Paese che si dimostra ospitale e attento nel cogliere nuove opportunità di sviluppo.

*il team di Lectios è formato da Jacopo Penso, Tommaso Cardone e Francesco Pra Levis

Redazione EconomyUp