Le startup innovative costituite in forma di srl possono creare categorie particolari di quote di partecipazione? - Economyup

SPORTELLO INNOVAZIONE

Le startup innovative costituite in forma di srl possono creare categorie particolari di quote di partecipazione?



Hai qualche domanda su Startup, open innovation, bandi, norme, incentivi, finanziamenti e altro? Scrivi a redazione@economyup.it

19 Mag 2022


Risponde Assolombarda, l’associazione delle imprese che operano nella Città Metropolitana di Milano e nelle province di Lodi, Monza e Brianza, Pavia.

Sì. L’atto costitutivo può prevedere la creazione di quote prive di diritto di voto o con diritti di voto non proporzionali alla partecipazione detenuta o anche con diritti di voto limitati a particolari argomenti o subordinati al verificarsi di particolari condizioni (deroga al CC, art. 2479, c. 5).

Inoltre, le Start up innovative costituite in forma di srl possono emettere quote oggetto di offerta al pubblico, anche attraverso portali per la raccolta di capitali di rischio, c.d. “crowdfunding” (deroga al CC, art. 2468, c. 1).

Queste deroghe alle regole del diritto societario inizialmente erano previste solo per le Start up innovative costituite in forma di srl. Con il D.L. 50/2017 (art. 57, c. 1) sono state estese a tutte le Pmi costituite in forma di srl (anche non innovative).

Leggi qui il contenuto integrale

Hai qualche domanda su Startup, open innovation, bandi, norme, incentivi, finanziamenti e altro? Scrivi a redazione@economyup.it