Italia Startup, nasce il Club delle scaleup e pmi: ecco chi sono i primi 45 associati | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECOSISTEMA

Italia Startup, nasce il Club delle scaleup e pmi: ecco chi sono i primi 45 associati



18 Dic 2018


Angelo Coletta, imprenditore e presidente di Italia Startup

“Sono 45 i primi imprenditori che hanno aderito alla community di founder di alcune delle più importanti scaleup e pmi innovative italiane e contiamo nei prossimi mesi di far ulteriormente crescere il Club associativo”. Angelo Coletta, presidente di Italia Startup è più che soddisfatto della chiusura del 2018. L’associazione che guida da giugno raggiunge quota 2800 associati e lancia l’Italia Startup Club, che riunisce 45 scaleup e pmi, tra vecchi e nuovi associati. 

Ecco i nuovi associati che entrano a far parte dell’Italia Startup Club:

Massimo Camponovo, Be Dimensional (Genova); Giorgio Tinacci, Casavo (Milano); Valentina Garonzi, Diamante (Verona); Luca Rossettini, D-Orbit (Como); Carlo Salizzoni, GoodBuyAuto(Milano); Marco Celani, Italianway (Milano); Daniele Regolo, Jobmetoo (Milano); Kineton (Napoli); Giovanni Toffoletto, LexDo.it (Milano); Salvatore Cobuzio, Martha’s Cottage(Siracusa); Fedederico Soncini Sessa, Mia-Platform (Milano); Chiara Rota, My Cooking Box(Milano); Fabio Porcellini, Natlive (Forlì); Rosario Squatrito, Nextema (Bologna); Guido Consoli, Prestofood (Catania); Stefano Tonella, Roialty (Milano); Alexander Jovanovic,RocketBaby (Milano); Giovanni Imburgia, Socialfood (Catania); Davide d’Atri, Soundreef(Milano); Gabriele Antonelli, Spazio Dati  (Milano);  Federico Sargenti, Supermercato24(Milano); Mirko Lalli, Travel Appeal (Milano); Betta Maggio, U-earth (Milano); Antonio Giarrusso, Userbot del Gruppo Comunicatica (Milano); Enrico Casati, Velasca (Milano); Gianluca Ferranti, Vivocha (Cagliari); Matteo Campodonico, Wyscout (Genova).

A cui si aggiungono le scaleup e pmi innovative, già associate:

Claudio Carbone, Acus (Milano); Paolo Rizzardi, Altheia Science (Milano); Gianluca Petrelli,BeMyEye (Milano); Paola Marzario, Brandon Group (Milano); Daniele Gazzola, CellDynamics(Bologna); Matteo Sarzana, Deliveroo (Milano); Pierluigi Paracchi, Genenta Science (Milano); Emanuele Grassi, GMA (Milano); Giovanni de Lisi, Greenrail (Milano) Melissa Cogo, GRS Ricerca e Strategia (Milano); Simone Maggi, Lanieri (Milano); Lorenzo Tancredi, Linetech Italia (Milano); Fabrizio Rametto, Lovby (Milano); Alessandro Petazzi, Musement (Milano); Roberto Calculli, The Digital Box (Bari); Luca Valsecchi, Vidiemme (Milano); Bruno Garavelli, Xnext (Milano); Angelo Coletta, Zakeke (Bari).

Che cosa faranno gli associati dell’Italia Startup Club? “Con loro vogliamo riflettere sui provvedimenti normativi in grado di aiutare le startup a crescere velocemente ed internazionalizzarsi, trovare le migliori soluzioni affinchè le nostre scaleup possano competere ad armi pari con le scaleup delle altre nazioni”, spiega Coletta, che aggiunge: “C’è poi da promuovere il progetto «Il Salotto di Italia Startup» in cui dare visibilità e voce agli imprenditori innovativi italiani, oltre che stimolare lo sviluppo del Venture Capital – così come quello dell’Open Innovation e del Corporate Venture Capital – anche nel nostro Paese. Ovviamente intendiamo anche dare vita a un network interno di esperienze e di scambi di conoscenze anche in logica di business”.

Ad oggi ltalia Startup conta un totale di 2800 soci, tra questi 1879 persone fisiche, 785 startup seed, 45 scaleup e pmi innovative, 71 “partner” delle startup tra incubatori, investitori e abilitatori e 20 aziende mature. Gli ultimi ad aver aderito all’associazione  sono,tra gli Abilitatori, lo Studio Commercialista DDI di Milano con un focus specifico su startup e piccole e medie imprese, e BacktoWork24 di Milano, il primo hub di finanza alternativa che conta già 174 operazioni concluse con successo e 22.5 milioni di € raccolti per PMI e startup.