Intelligenza artificiale, IBM accelera le startup con i servizi di Watson | Economyup

Opportunità

Intelligenza artificiale, IBM accelera le startup con i servizi di Watson



Il programma Bizbang consente alle imprese selezionate l’uso di Bluemix, piattaforma per accedere a oltre 150 funzionalità del cervello, con la possibilità di ottenere crediti fino a 120.000 euro l’anno. Ecco come candidarsi e partecipare agli hackathon in calendario quest’anno

di Alessio Spinelli

29 Mag 2017


BizBang è il nuovo programma di accelerazione per startup firmato IBM che si pone l’obiettivo di creare un rapporto proficuo tra lo slancio innovativo delle startup e il sistema imprenditoriale: lo ha annunciato Nicola Losito, director del Digital Business Group, in apertura dell’IBM Watson Summit 2017  a Milano. 

BizBang mette a disposizione delle startup fino a 120.000 euro di finanziamento ma, soprattutto, offre attraverso Bluemix, la piattaforma cloud di IBM, oltre 150 servizi Watson. Watson è l’innovativo sistema computerizzato creato da IBM in grado di rispondere a domande espresse in linguaggi naturali (o storico-naturali, in contrapposizione dunque ai linguaggi artificiali). L’azienda lo descrive come un’applicazione avanzata di elaborazione del linguaggio naturale, information retrieval, rappresentazione della conoscenza, ragionamento automatico e tecnologie di apprendimento automatico nel campo dell’open domain question answering (letteralmente risposte a domande a dominio aperto,  pertanto senza restrizioni sull’argomento).

“BizBang – afferma Losito – è un programma che si pone l’obiettivo di cogliere la spinta innovativa delle startup, mettendo a loro disposizione le capacità cognitive di Watson. L’innovazione serve da acceleratore della crescita del Paese e IBM ha deciso di aprirsi alle startup, poiché è qui che si trova quel patrimonio di agilità necessaria per fare la differenza. Non solo – continua Losito – : dal momento in cui IBM ha scelto di tessere importanti relazioni con grandi aziende, pubbliche e private, abbiamo deciso di supportare l’accelerazione del business creando quella connessione tra startup e imprese dalla quale possono nascere nuove idee e opportunità di business”. Ma, a questo punto, quali sono i vantaggi di cui le startup possono usufruire aderendo a BizBang?

Partnership con i clienti IBM
Il programma intende offrire alle startup l’opportunità di sviluppare una sinergia con il team IBM e con il top management delle principali aziende ed istituzioni del nostro Paese. Lo scopo è far nascere da questo confronto nuove idee, soluzioni e opportunità di business.

Uso gratuito della piattaforma cognitive in cloud
Il programma consente l’accesso alla piattaforma IBM Bluemix con la possibilità di ottenere fino a 120.000 euro all’anno in crediti. Gli esperti IBM aiutano le startup a sviluppare le proprie applicazioni sfruttando il potenziale delle tecnologie cognitive di IBM e/o ad arricchire le soluzioni già esistenti. (Per aderire e ottenere crediti gratuiti: https://developer.ibm.com/startups/).
Inoltre Il Cognitive Computing di IBM aiuta le startup a comprendere sempre meglio il mercato e i propri clienti e rende intelligenti le campagne di marketing e di fundraising. I sistemi di cognitive computing, ora disponibili anche in cloud riescono a svolgere attività tipicamente neuronali quali il riconoscimento delle immagini e dei suoni e la comprensione del linguaggio umano scritto e parlato. Applicate alla mole di dati provenienti dalle fonti più diverse (social media, siti web, pubblicazioni, report, video, blog, recensioni…), le tecnologie cognitive aiutano a prendere decisioni migliori rispetto alle ricerche di mercato tradizionali.

Networking e opportunità di business
BizBang mette a disposizione di startup e developer eventi tematici di rilevanza nazionale e territoriale, percorsi di approfondimento per 5 diversi settori di industria (banking, fashion, retail, industrial e healthcare & life science) e hackathon promossi da grandi aziende italiane. Il programma prevede già nel corso di quest’anno cinque appuntamenti, ciascuno dedicato a un settore industriale:

– 16 maggio 2017, Milano – Retail
– 15 giugno 2017, Milano – Banking
– 6 luglio 2017, Milano – Fashion
– 14 settembre 2017, Milano – Industrial
– 23 novembre 2017, Roma – Healthcare & Life Science

WHITEPAPER
Cosa vuol dire investire in Startup? 10 cosa da sapere
Startup

A questi si aggiungono una decina di hackathon ed eventi in tutt’Italia, che puntano alla creazione di connessione tra tutti i soggetti interessati all’iniziativa.

Le startup che partecipano alle iniziative del programma possono richiedere online e gratuitamente uno Startup Business Check-up. A seguito di una valutazione tecnico-economica verrà  rilasciata una certificazione formale che attesta il grado di maturità attuale e potenziale del business della startup e le principali raccomandazioni utili a colmare gli eventuali gap emersi durante l’analisi.

Il portale dedicato a BizBang è diviso in due sezioni: la prima raccoglie tutti i prodotti su cui le startup hanno accesso suddividendoli in famiglie (analytics, cloud, cognitive, commerce, Internet of Things, soluzioni di settore, Infrastruttura IT, Mobile, sicurezza, Watson); la seconda, invece, si focalizza sui servizi, da quelli tecnologici a quelli finanziari, passando dai servizi di business alla formazione, fino ad arrivare alle competenze per industry.

Per aderire al programma “BizBang” si può visitare questo sito o scrivere a BizBang@it.ibm.com per scoprire l’agenda e tutti i vantaggi riservati alle startup.

Ulteriori dettagli a questo articolo su Internet4Things 

 

 

Alessio Spinelli

Project Manager della startup LongTake, dal 2017 è iniziata la mia avventura con EconomyUp e University2Business, entrambe del Gruppo Digital360. Collaboro con testate d'ambito cinematografico, da sempre la mia passione.